Presentato il progetto “Pellicole di vita” della Fondazione Dcl

Attualità // Scritto da Alessia La Notte // 17 ottobre 2015

Presentato il progetto “Pellicole di vita” della Fondazione Dcl


Obiettivo, informare e sensibilizzare all’interno delle scuole sui disturbi del comportamento alimentare

Partecipazione massiccia, venerdì 16 ottobre, alla conferenza di presentazione del progetto “Pellicole di vita” promosso dalla Fondazione Dcl. Lo scenario suggestivo delle Vecchie Segherie Mastrototaro ha rappresentato la cornice ideale di una serata curata nei minimi dettagli, in particolare nell’allestimento del palco.

Protagonista indiscussa dell’evento la nota autrice, scrittrice e conduttrice radiotelevisiva Enrica Bonaccorti, perfettamente a suo agio nel ruolo di madrina dell’iniziativa, frizzante e spiritosa nei suoi interventi, sostenitrice di un assioma: «La corretta alimentazione apre la mente».

“Pellicole di vita”, presentata non a caso nella Giornata mondiale dell’alimentazione, è la modalità d’intervento messa a punto dalla fondazione Dcl per informare, sensibilizzare e prevenire sui disturbi del comportamento alimentare nel territorio di Bisceglie. Il percorso si concluderà il prossimo 15 marzo, in occasione della Giornata nazionale per la lotta ai disturbi del comportamento alimentare.

Enrica Bonaccorti

Enrica Bonaccorti

«Benedico questo progetto che si rivolge alla fascia di età più esposta. Vorrei che operazioni come queste fossero diffuse su tutto il territorio nazionale. Un’educazione mirata a scuola e in famiglia può costituire un elemento di forte protezione da questo tipo di malattie» ha sottolineato Enrica Bonaccorti.

«L’amministrazione comunale ritiene importanti iniziative di questo tipo. Enti privati, associazioni e fondazioni come la Dcl rendono senz’altro più agevole il nostro compito» ha affermato l’assessore ai servizi sociali Doriana Stoico.

«Voglio sensibilizzare gli adulti e in particolare i docenti, sulla necessità di una nutrizione adeguata. È indispensabile informare i ragazzi di questo» ha aggiunto l’assessore allo sport e alla pubblica istruzione Vittoria Sasso.

La psicologa Rosalia Gentile ha illustrato i contenuti dei progetto, spiegando: «Abbiamo scelto il target degli studenti di terza media perché i dati dimostrano che è quella l’età in cui potenzialmente si possono manifestare i sintomi di un disturbo del comportamento alimentare». “Pellicole di vita” prende spunto dall’idea di chiedere ai ragazzi di realizzare cortometraggi sul tema, uno dei quali, giudicato da una giuria di esperti, sarà premiato con una borsa di studio «Ognuno ha un suo ruolo e non va tralasciato il compito fondamentale dei genitori di osservare meglio i propri figli» ha sostenuto la psicologa.

«Manca una cultura dell’alimentazione: l’educazione alimentare è basilare al fine di prevenire l’insorgere di un dca» ha dichiarato la pediatra Sonia Storelli.

Conclusioni affidate a Lucia Di Ceglie, presidente della Fondazione Dcl, che ha presentato lo staff del progetto, per i ringraziamenti a tutti gli intervenuti e alla famiglia Mastrototaro per aver messo a disposizione la location delle Vecchie Segherie.




Attualità // Scritto da Alessia La Notte // 17 ottobre 2015