PRESENTATO IL LIBRO SULLA STORIA DELLE RELIGIONI E DELLA CHIESA

Cultura / Eventi // Scritto da Serena Ferrara // 7 settembre 2013

PRESENTATO IL LIBRO SULLA STORIA DELLE RELIGIONI E DELLA CHIESA


Il libro di Mons. Antonio Belsito, in vendita per salvare la Chiesa del Santissimo Salvatore

Il libro di Mons. Antonio Belsito, in vendita per salvare donare fondi alla Caritas

Un contributo di affetto e riconoscenza nei confronti di don Antonio Belsito, parroco della parrocchia di S. Maria di Passavia dal 1940 al 1979 e per tante generazioni di parrocchiani e seminaristi, precettore, maestro di vita, riferimento morale. Ecco le motivazioni del volume postumo di don Antonio Belsito “Breve corso di Storia delle Religioni e della Chiesa”, presentato il 6 settembre presso l’auditoriun S. Croce, nell’ambito di “Notti di Musica ed Arte nel Borgo Antico”, kermesse di arti, poesia, letteratura, musica e artigianato che vuole colorare il centro storico con pennellate di sorrisi, sapori, emozioni e riflessioni,  per un addio all’estate dolce, festoso, senza rimpianti.

Hanno partecipato alla presentazione del volume, in qualità di relatori, mons. Giovanni Ricchiuti, vescovo di Acerenza, il rettore del Seminario di Molfetta mons. Luigi Renna, don Salvatore Palese, storico delle chiese di Puglia, don Franco Lorusso, parroco della Madonna di Passavia, il sindaco avv. Spina, l’avv. Tonio Belsito, nipote di don Antonio e vero ghost writer dell’amato zio monsignore, il dott. Tommaso Fontana, presidente del Centro Studi Biscegliese.

«Questi appunti di lezioni – ha spiegato l’avv. Belsito – sono stati trovati per caso, quando la chiesa della Madonna di Passavia è stata ristrutturata. Sono vergati a mano da zio Antonio e scoperti  da mio padre tra tutte le scartoffie dello zio».

Il libro prima sognato, poi realizzato grazie alla lungimiranza del dott. Fontana e del Centro Studi Biscegliese  e con il contributo del Comune di Bisceglie, concorre alla raccolta fondi pro Chiesa del SS. Salvatore.

139 pagine, per una serie di lezioni sulla storia delle religioni  (7 lezioni), sulla storia della Chiesa (15 lezioni) e sull’età contemporanea (17 lezioni), fruibilissime anche dagli studenti, per cui sono state pensate. Si tratta difatti di una serie di schede di appunti sintetiche, come lo erano le omelie di don Antonio (non duravano più di 6-7 minuti per lasciar spazio alle riflessioni), riportate in copia anastatica in fondo al volume, in forma di omaggio a chi le vergò con amore. Dagli appunti si nota «la cultura dell’uomo – così si è espresso mons. Ricchiuti – pastore intelligente, attento a ciò che si muoveva intorno a lui, che cercò di armonizzare la pastorale con l’insegnamento».

«Don Antonio – ricorda il sindaco Francesco Spina – è stato un punto di riferimento affettivo per me, perché mi ha battezzato e poi impartito la Prima Comunione. Mi ha fatto perciò piacere contribuire alla realizzazione di questa su opera».

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Cultura / Eventi // Scritto da Serena Ferrara // 7 settembre 2013