PREMIO PROFESSIONALITA’ 2013, EDIZIONE SINFONICA

Cultura // Scritto da Serena Ferrara // 25 ottobre 2013

PREMIO PROFESSIONALITA’ 2013, EDIZIONE SINFONICA


IMG_9987

Premio Giovani Professionalità al giornalista Sky Mattia Guramento

Ad aprire la serata, con gli inni di Mameli e rotariani di rito, sono stati i musicisti della Banda di Bisceglie. Una delegazione giunta ad omaggiare il pubblico del Premio Professionalità, tradizionale appuntamento rotariano d’autunno, al seguito della bacchetta rosa Dominga Damato, ospite tra i più applauditi.

La Banda di Bisceglie, glorioso complesso di fiati del secondo ‘800, è ormai un sodalizio misto – ha spiegato il m°, rispondendo alle domande del  direttore di Telenorba Enzo Magistà,  moderatore della serata –  sempre più composto da maestri laureati nei conservatori piuttosto che da giovani aspiranti musicisti. Dopo anni difficili da ogni punto di vista, anche economico ma soprattutto logistico, oggi ha una sede e una scuola di fiati. Lo scoglio resta quello di cambiare la mentalità del pubblico, che considera le Bande poco più che ensamble folkloristici, vecchi e legati al passato. Poco pubblico, equivale però a ristrette occasioni di esibizione, per lo più nelle feste patronali, che costringono ad un repertorio limitato, sempre uguale, per volere esplicito dei comitati”.  E’ un cane insomma, che si morde solitamente la coda, ma che si può ancora salvare, con esperimenti come quello dell’orchestra di fiati del complesso di Bisceglie, che ha maturato al m° Damato, una segnalazione rotariana per meriti artistici e sociali.

il cav. Mimì Pedone

Segnalazione il cav. Mimì Pedone

Due i Premi Professionalità della serata, entrambi di prestigio: il prof. Gigi Todisco, docente di archeologia presso l’Università di Bari, premiato perché “illustre espressione della comunità cittadina” e “per gli eccelsi traguardi accademici e scientifici raggiunti a livello nazionale ed internazionale e la costante dedizione all’azione formativa dei giovani” e il ten. col dott. Giacomo Ricchitelli, comandante del gruppo di Tutela della Spesa Pubblica del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Bari. A presentare il prof. Todisco, il socio Rotary dott.ssa Margherita Pasquale, che ne ha sottolineato i meriti professionali, tra cui quello di esser stato tra i pochi accademici italiani ad essersi interessato al riuso delle opere antiche nelle civiltà successive.

Succulento ospite della serata,per i temi che ha potuto introdurre il giornalista Enzo Magistà nell’intervista successiva alla consegna del premio,  anche il col. Ricchitelli, cui è stato il  cui è stato attribuito  il premio Professionalità 2013 “per il suo profondo impegno a difesa della legalità e del pubblico interesse e per le doti etiche che unitamente allo spiccato senso del dovere, gli hanno consentito di conseguire importanti e prestigiosi traguardi”. Approdato nella Finanza per caso nel 1985, dopo una laurea in economia finanziaria, ha iniziato la sua carriera arrestando un collega per corruzione. Quindi,  gli anni della lotta al contrabbando “che soddisfaceva il mio istinto di cacciatore e che oggi è sempre più complessa: non vi è giorno ormai che scorra senza esposti o argomenti da sviluppare in materia. Si è perso il senso dell’umpunità, la capacità di indignarsi di fronte agli scandali. Solo nelle scuole, tra gi studenti, sopravvive la volontà di restituire dignità al nostro offeso Paese”. Oggi il col. Ricchitelli “insegue gli amministratori”, si occupa di scandali finanziari e porta avanti con passione un lavoro che ancora lo diverte. Fondamentalmente perché è ancora in grado di “sentirmi offeso quando vedo qualcuno che non subisce il sentimento della giustizia”.

Il Premio Giovani Professionalità 2013 è andato invece al giornalista Sky Mattia Giuramento, coordinatore di redazione in Sky TG 24, con un passato nella redazione di Radio Capital e autore di un documentario su Cernobyl, per Giuramento “la Pompei postmoderna” , che ha già fatto il giro dell’Italia.

A chiudere la serata, il pubblico encomio al già cavaliere del lavoro Mimì Pedone, 52 anni di carriera alle spalle e una storia imprenditoriale di successo da raccontare. Impegnato da sempre in azioni benefiche, il cav. Pedone è stato presentato come “personificazione del messaggio rotariano”: un mix di onestà, passione, dedizione alla professione, entusiasmo, sorriso, creatività e coraggio. Quello che a 23 anni lo portò a mettersi in proprio, affrontando un destino che già lo vedeva vincente e che oggi gli permette di essere uno tra i volti più noti di Bisceglie. Con l’orgoglio di una famiglia, moglie e tre figli, sempre al fianco, spontaneamente impegnati, stessa passione e stesso impegno, nelle stesse attività di rilancio del marchio. In barba alla crisi, alle dicerie sul sud e alla concorrenza, talvolta crudele, dei paesi asiatici.

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Cultura // Scritto da Serena Ferrara // 25 ottobre 2013