Poco più di mezzo milione di euro: “La scelta” non sfonda al box office

Attualità // Scritto da Vito Troilo // 7 aprile 2015

Poco più di mezzo milione di euro: “La scelta” non sfonda al box office


Incassi magri per il film di Michele Placido girato interamente a Bisceglie

Quasi 100 mila persone hanno visto La scelta” dall’anteprima di mercoledì 1° aprile a lunedì 6. Il dato sulle presenze nelle 223 sale cinematografiche che hanno proiettato il film interamente girato a Bisceglie da Michele Placido è pari a 97337 biglietti staccati al botteghino per un incasso complessivo di 654236 euro.
La pellicola, distribuita da Lucky Red, si piazza al settimo posto nella classifica settimanale, dominata da “Fast e furios 7” che ha già introitato oltre 8 milioni di euro per oltre un milione di spettatori.

SETTIMO POSTO IN CLASSIFICA

Nei primi cinque giorni di programmazione il film, con protagonisti Raoul Bova e Ambra Angiolini, ha incassato 483229 euro con 71806 presenze, mentre a Pasquetta ha totalizzato 171007 euro con 25531 presenze. “La scelta” è il primo lungometraggio italiano nel ranking, superato anche dai francesi “L’ultimo lupo” e “La famiglia Belier”.

L’obiettivo minimo del milione di euro sembra purtroppo molto lontano, tenendo conto che c’è soltanto un altro weekend a disposizione per raggiungerlo con un numero inferiore di sale a disposizione (lunedì è stato l’ultimo giorno di proiezione nei due cinema biscegliesi).

UNA STORIA OBSOLETA SECONDO I CRITICI

La critica negativa punta il dito sulla storia da cui si sviluppa la trama, una novella di Luigi Pirandello scritta nel 1917 e ritenuta obsoleta. Diverse le contestazioni di merito mosse a Michele Placido, secondo alcuni giornalisti ostinato nel proporre lavori che non sarebbero nelle sue corde.
Non sono mancate le cattive recensioni nei confronti della recitazione della coppia Bova-Angiolini, in alcuni casi letteralmente stroncati.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Attualità // Scritto da Vito Troilo // 7 aprile 2015