VIDEO / Piscina comunale, il sindaco spiega: “Il servizio è privato. Invito gli utenti a reclamare secondo le formule canoniche”

Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 5 novembre 2014

VIDEO / Piscina comunale, il sindaco spiega: “Il servizio è privato. Invito gli utenti a reclamare secondo le formule canoniche”


Ha voluto chiarire ai cittadini e agli utenti della piscina comunale, come è giusto agire in caso di disservizi non conclamati. Il sindaco Francesco Spina ha incontrato BiD dopo un sopralluogo nel complesso natatorio. Temperatura, di martedì, di 28°C, idonea ai corsi. Anche le docce non facevano capricci.

Alla luce della petizione firmata dagli utenti il giorno precedente e trasmessa, per conoscenza, alla sua attenzione, il primo cittadino ha suggerito agli utenti la via da seguire.

Premesso che si tratta di un servizio gestito da un privato e che, pertanto, se qualcuno ha qualcosa da dire,  i ricorsi devono essere fatti nei confronti del gestore privato – ha spiegato – invito i cittadini ad agire con cautela. Il sindaco, se ci saranno i presupposti, come già fatto quando è  stata conclamata la temperatura bassa, potrà sospendere il servizio o addirittura chiudere  l’attività. Rivolgersi ai media e non ai legali, può essere un gesto di propaganda facilmente strumentalizzabile politicamente. Di contro, adire alle vie legali, nel caso in cui si attesti che questi non sono disservizi così gravi, potrebbe far ricadere tutti i costi legali sugli utenti. Ci sono tante vie giuste con cui agire preventivamente

Anche la dott.ssa Rachele Barra si è affacciata nella struttura, per controllare tutto fosse a norma. Nel video, il servizio di Felicia Antonino. Riprese e montaggio di Fabrizio Ardito.

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 5 novembre 2014
  • Girolamo

    Buongiorno Sindaco,
    Quanto dice riguardo la piscina e’ più che corretto, la struttura e’ gestita da un privato ma la sua denominazione comunemente utilizzata e’ di “comunale”. Ci sarebbe da chiarire, prima di tutto, come mai un servizio così scadente, offerto agli utilizzatori della piscina, non sia stato ancora oggetto di discussione, all’interno degli appositi uffici, ipotizzando un logico cambio di guardia nella gestione di tutta la struttura.
    Struttura che da pochi mesi dal suo completamento presentava evidenti errori di costruzione e difetti grossolani.
    Infine il nome della piscina, vorrei ricordarlo a tutti, e’ “piscina Comunale Silvio Di Liddo” e proprio in onore di questo nostro campione, si dovrebbe affidare tale struttura a gente capace e non a sprovveduti, preferiti ad altri per meri interessi, usanza tipica del nostro sud.
    Intere parti dello stabile sono inutilizzate e sarebbero potenzialmente utili a tutta la comunità, mi riferisco, ad esempio, alla piscina vuota e mai attivata per la riabilitazione.
    Sarebbe meraviglioso affidare tali strutture a gestori seri e preparati.
    Ringrazio e saluto

    Girolamo

  • Franco Russo

    La pscina Se e detta PISCINA COMUNALE e lo è ,caro Sindaco sei tu che devi intervenire. Se c’è una convenzione ci sono anche degli accordi scritti.