Piano anticorruzione, un cittadino scrive al segretario generale: «I dipendenti neoassunti dichiarino se hanno relazioni con la politica»

Attualità // Scritto da Vito Troilo // 31 gennaio 2017

Piano anticorruzione, un cittadino scrive al segretario generale: «I dipendenti neoassunti dichiarino se hanno relazioni con la politica»

La richiesta dettagliata porta la firma di Pasquale Caprioli

Il segretario generale del comune Angelo Lazzaro ha promosso, lo scorso 30 dicembre durante la Giornata della trasparenza, una consultazione pubblica in merito all’aggiornamento del piano comunale per la prevenzione della corruzione e per la trasparenza.

Un cittadino, Pasquale Caprioli, ha deciso di rispondere all’appello e pubblicare i suoi suggerimenti, partendo da un presupposto: «Negli ultimi anni quasi tutti i cittadini assunti presso l’Ente, le sue controllate e gli appaltatori risultano essere in qualche modo collegati alla politica a mezzo di parentele con amministratori e dirigenti oppure per essere stati candidati in prima persona oppure attraverso candidature, a sostegno del sindaco, di parenti o conviventi. Queste correlazioni si riscontrano per assunzioni interinali, per collaborazioni esterne e per assunzioni a seguito di concorso pubblico» ha scritto

La proposta presentata da Pasquale Caprioli al segretario generale

La proposta presentata da Pasquale Caprioli al segretario generale

Caprioli ha perciò formulato una proposta: richiedere ai neoassunti «una dichiarazione di sussistenza o non sussistenza di tali relazioni» da pubblicare «sull’albo pretorio per un periodo di 15 giorni» con la possibilità, nei successivi 15 giorni, di «accettare controdeduzioni da parte dei cittadini». Il richiedente ha aggiunto: «In caso di dichiarazione di sussistenza oppure di smentita di insussistenza da parte dei cittadini, l’Ente dovrà rinviare la pratica all’Anac per la verifica. Prevedere, inoltre, che le commissioni d’esame per i concorsi debbano essere convocate con membri provenienti da regioni limitrofe». Chissà se e cosa risponderà il segretario Lazzaro.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Attualità // Scritto da Vito Troilo // 31 gennaio 2017