Per amore dello sport

Sport // Scritto da Pasquale Losapio // 5 aprile 2017

Per amore dello sport

La faccia bella e pulita di una Bisceglie lontana dalle solite polemiche

Mario Lamanuzzi, in un pezzo del suo seguitissimo blog, fu profetico: a Bisceglie si sta bene. Certo, ultimamente, tra rifiuti e beghe politiche per ogni pelo fuori posto abbiamo perso la concentrazione sul bello che la nostra comunità cittadina offre: lo sport.

Sono note le vicende sportive dei pluricampioni del nuoto (Daniel Douglas Di Pierro ed Elena Di Liddo), dell’atletica leggera, della danza artistica, del karate e del ciclismo (famiglia Loconsolo docet) ma noto una “euforia contenuta” per il momento magico degli sport di squadra. Il Bisceglie calcio è lì, mantenendo le promesse, a giocarsi il titolo con il Trastevere nel girone H del campionato nazionale di Serie D. Nicola Canonico è uomo concreto e diretto, come pochi ormai, capace di tener fede alla parola data e grazie ad una società solida e locale non è più l’uomo solo di qualche anno fanno fa. La guida tecnica di Nicola Ragno, un vincente a Bisceglie ed in Puglia, rappresenta la certezza di un progetto sportivo solido.

Questa stagione sportiva riserva però una ulteriore gradita sorpresa: Lions Basket. L’ex DiBen nonché ex Ambrosia sta dimostrando sul campo che leoni si è di nome e di fatto. Chiedete a Montegranaro, la Chievo Verona della palla a spicchi, cosa pensano, oggi, del basket biscegliese. Secondo posto a sole due lunghezze dal primo, occupato proprio dai gialloblu marchigiani. Coach Sorgentone ha plasmato un gruppo agguerrito e combattivo, capace nonostante la giovane età di lottare fino all’ultimo secondo, rovesciando i pronostici di sfavoriti, gara dopo gara.

Bisceglie Calcio e Lions Basket, due realtà storiche dello sport locali, vittime di una disaffezione della città, nonostante gli 8.000 posti del “Gustavo Ventura” e i 4000 del PalaDolmen. Sarebbe bello, in questo finale di stagione, vedere impianti gremiti di tifosi, famiglie e bambini, uniti dai colori di una città che, nonostante le difficoltà economiche, è sulle belle pagine delle cronache sportive nazionali per i risultati ottenuti.

Capitolo a parte è da riservare per il volley made in Sportilia. Il team del patron Angelo Grammatica è alla sua terza promozione dalla D alla C. È vero, Sportilia ci ha sempre abituati alle vittorie dei campionati ma quest’anno è diverso, perchè il risultato è giunto dopo 18 successi consecutivi a punteggio pieno, con una rosa piena di under 18, under 16 e persino qualche under 14, oltre a capitan Nazzarini, ultima bandiera del gruppo storico delle “pionere sportiliane”. Mister Nicola Nuzzi, supportato dal suo staff tecnico, è riuscito nell’impresa di ripartire da zero con nuove ragazze (tutte biscegliesi) scalando la vetta con un cammino nitido e pulito in serie D.

Cosa accomuna Bisceglie Calcio, Lions e Sportilia oltre alle posizioni di vertice nei rispettivi campionati? L’essere giunti alle battute finali anche nelle coppe a cui hanno preso parte.

La squadra del presidente Canonico giocherà il ritorno della semifinale della Coppa Italia di Serie D, il roster del ds Sergio Di Nardo ha preso parte alla Final Eight di Serie B a Bologna uscendo tra gli applausi per il cammino percorso. Arianna Losciale e socie si giocheranno la Coppa Puglia di serie D il prossimo 15 aprile, disputando la Final Four in quel di Conversano.

Seguite con noi, su queste pagine e dal vivo, le squadre della nostra città, per amore dello sport. E scusate se è poco.

Pasquale Losapio

Chi è Pasquale Losapio

Consulente in materia di sicurezza ambientale, sul lavoro e alimentare. Ha collaborato con alcune testate giornalistiche locali cartacee e web scrivendo di sport. Ha partecipato a campionati agonistici di calcio, basket e volley. Nel recente passato è stato protagonista, per 21 puntate, di un noto programma televisivo su Rai1. Attualmente è Vice Responsabile del Servizio Diocesano di Pastorale Giovanile, è impegnato nel sociale. Per Bisceglie in diretta si occupa di attualità, cultura e sport.




Sport // Scritto da Pasquale Losapio // 5 aprile 2017