Parcheggi a pagamento, ma quando? Rimossa la segnaletica “insufficiente” di via Cala dell’Arciprete

Attualità // Scritto da Vito Troilo // 22 febbraio 2017

Parcheggi a pagamento, ma quando? Rimossa la segnaletica “insufficiente” di via Cala dell’Arciprete

Un cittadino, Pasquale Caprioli, si è rivolto alla Polizia Municipale. Il gestore del servizio ha eliminato i cartelli privi dell’indicazione del periodo in cui sarà in vigore la sosta onerosa

La segnaletica stradale che disciplina i parcheggi a pagamento è chiara? Se l’è chiesto un attento cittadino e lettore di Bisceglie in diretta, Pasquale Caprioli, rivolgendosi lo scorso 27 dicembre, attraverso una mail certificata, alla Polizia Municipale con l’intenzione di sciogliere alcuni dubbi legittimi che chiunque si sarebbe potuto porre.

«In data 6 dicembre 2016, alle ore 10:40, alla guida della mia autovettura, in via Cala dell’Arciprete in Bisceglie, in corrispondenza perpendicolare della Farmacia San Francesco, parcheggiavo regolarmente negli spazi contrassegnati dalla striscia di colore blu. Notavo l’assenza della relativa segnaletica verticale da cui avrei desunto sia la fascia oraria che la tariffa in vigore per il medesimo stallo, mi recavo alla successiva intersezione per leggere il successivo cartello verticale, dove potevo constatare che ero nella fascia oraria per cui è richiesto il pagamento. Mi sono spinto più avanti e non ho potuto trovare nè la colonnina del parcometro, tantomeno un operatore addetto al controllo. Ho desistito lasciando la mia auto senza contrassegno di avvenuto pagamento. Successivamente un passante mi ha riferito che tale obbligo di pagamento anche se non indicato è in vigore solo nel periodo estivo. Pertanto le chiedo di confermarmi l’affermazione del passante ed eventualmente di attivarsi per la correzione della segnaletica».

La risposta al quesito è giunta, con eccessivo ritardo, il 17 febbraio: «Il parcheggio a pagamento su via Cala dell’Arciprete è previsto solo nel periodo estivo, precisamente dal 13 maggio al 10 settembre» ha scritto l’istruttore direttivo Mario Mazzilli nella nota controfirmata anche dal comandante Michele Dell’Olio, in cui si fa riferimento alla delibera di giunta n° 364 dello scorso 20 dicembre. «Pertanto sarà cura della società A. J. Mobilità rimuovere i cartelli segnaletici di parcheggio a pagamento durante il periodo invernale» hanno concluso gli interlocutori di Caprioli. Nei giorni successivi, in effetti, i cartelli sono stati rimossi, con ogni probabilità a cura e carico dell’azienda che gestisce il servizio. Non hanno invece mutato colorazione le strisce blu, rimaste per il momento tali.

Stupisce, in ogni caso, che nessuno avesse sollevato la questione in precedenza. Una corretta e chiara indicazione del periodo dell’anno solare entro cui è in vigore la tariffa per il posteggio a pagamento è indispensabile (oltre che prescritta dalle norme) per evitare disagi agli automobilisti (non tutti biscegliesi residenti) che, incerti sulla natura dello stallo, possono cadere in equivoco e non dovrebbero certo affidarsi alle opinioni dei passanti, come accaduto a Caprioli. Logica vorrebbe una semplice ricognizione su tutto il litorale e una rapida soluzione alla contraddittoria presenza di strisce blu anche nei periodi dell’anno in cui la sosta è gratuita.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Attualità // Scritto da Vito Troilo // 22 febbraio 2017