Palme, giù un’altra “malata” in via Sant’Andrea

Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 16 settembre 2016

Palme, giù un’altra “malata” in via Sant’Andrea

Rimossa giovedì mattina, inutile ogni tentativo di salvataggio
Trattamento del 30 maggio 2014, Via Sant'Andrea. A cura della Francese Agricoltura

Trattamento del 30 maggio 2014 in via Sant’Andrea a cura di Francese Agricoltura

Non c’è dubbio che fosse maggiorenne (forse anche over 30) e non c’è dubbio che avesse resistito a più e più attacchi di punteruolo rosso.

Questa volta, per una palma di via Sant’Andrea, non c’è stato nulla da fare. Già da mesi presentava la caratteristica forma “ad ombrello”, prova provata di infestazione giunta all’ultimo stadio.

Nella mattinata del 15 settembre la nuova ditta incaricata delle manutenzioni del verde comunale – la Sos Verde di Melito di Napoli – ha deciso di dare l’ultimo saluto alla pianta, che per mesi non ha subito trattamenti. Probabilmente inutile sarebbe stato il tentativo di salvataggio, più volte portato a termine efficacemente in passato da altre ditte (vedi foto).

Nonostante l’urgenza di eliminare il guscio di palma, che avrebbe potuto rappresentare un pericolo all’incolumità pubblica in caso di maltempo e forti raffiche di vento, il periodo non è tuttavia dei più felici.

Gli esperti in botanica sconsigliano di effettuare le operazioni di abbattimento e potatura delle palme lontano dal mese di settembre, mese che coincide con il picco degli sfarfallamenti degli adulti del rincoforo.

Le sostanze volatili che si liberano dai tagli sono difatti fortemente attrattive per gli adulti del punteruolo. L’inverno, come per altri alberi a fusto, rappresenta invece la stagione ideale per le potature, in quanto i punteruoli, intorpiditi dalle basse temperature difficilmente intraprendono attività di volo.

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 16 settembre 2016