PALLAVOLO, COPPA PUGLIA: CERIGNOLA-SPORTILIA 3-1

Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 31 dicembre 2012

Un’immagine della sfida del 15 dicembre

TUTTI I RISULTATI DELLO SPORT BISCEGLIESE NELLA SEZIONE “CIFREdiSPORT

Ancora fatale alle ragazze di Sportilia risulta la corazzata Cerignola che, nella sfida valevole per gli ottavi di Coppa Puglia, bissa la vittoria di campionato, avvenuta due settimane prima, rifilando un amaro 3-1 (22-25; 25-15; 25-23; 25-20) alle biscegliesi.

Nel clima infuocato del PalaBasket “Di Leo”, forte dei suoi 350 spettatori, una cinquantina dei quali giunti da Bisceglie, Sportilia parte con il piede giusto: dopo le difficoltà iniziali, si porta prima sul 10 pari e successivamente sorpassa le padroni di casa e con un’attenta fase difensiva si aggiudica il primo set. Nel secondo set le daune tirano fuori l’orgoglio, conducendo per tutto il parziale, complice anche un calo di attenzione e precisione delle sportiliane, pareggiando i conti. Per gran parte del parziale successivo primeggiano le padroni di casa, ma le ragazze guidate da Nicola Nuzzi tirano fuori gli artigli, portandosi per ben due volte in parità fino al punto 23, complice anche alcuni cali di attenzione delle padrone di casa: decisivi sono gli ultimi punti, che vanificano tutti gli sforzi delle ragazze del presidente Grammatica. Todisco e compagne partono bene nel quarto set, poi subiscono il ritorno delle forti foggiane che conducono fino alla fine: nonostante ciò a Sportilia va il merito di non aver gettato quasi mai la spugna, lottando fino agli ultimi istanti di gara.

L’avventura in Coppa Puglia del Cerignola proseguirà ai quarti di finale, dove incontrerà il Gentile Castellana, che a sua volta sarà ospite di Sportilia, alla ripresa del campionato di serie C regionale, prevista sabato 5 gennaio.

Nicola Colangelo

Chi è Nicola Colangelo

Redattore sportivo, ha iniziato la sua collaborazione con Bisceglie in diretta a partire da ottobre 2012. Attualmente è impegnato negli studi universitari con il corso di laurea in Scienze della comunicazione.




Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 31 dicembre 2012