PALADOLMEN ALLA LIONS BASKET. E LA GARA?

Attualità / Politica // Scritto da Serena Ferrara // 31 gennaio 2014

PALADOLMEN ALLA LIONS BASKET. E LA GARA?


PalaDolmen

PalaDolmen

E’ polemica da parte dell’opposizione circa le sorti del Palazzetto dello Sport, dove a breve partiranno lavori di manutenzione straordinaria per 100.000 euro da parte del Comune. 

I lavori, hanno fatto sapere le opposizioni  dentro e fuori dall’aula dell’ultimo consiglio comunale, non serviranno però a rendere più appetibile il Paladolmen di via Ruvo in occasione di  una gara d’appalto per la gestione completa della struttura.

La gara, indetta dal commissario prefettizio Gianfelice Bellesini in maggio 2013 e riguardante la sola gestione del bar, fu difatti ritirata dal neosindaco Francesco Spina in giugno 2013, ai fini dell’indizione di un appalto più complesso, che riguardasse non solo il bar, ma la gestione dell’intera struttura.

Una nota del Sindaco all’interno della relativa determina dirigenziale giustificava che: «il gestore prenderebbe in carico un servizio capace di generare introito  e concorrere all’abbattimento dei relativi costi». La stessa determina dirigenziale disponeva di indire immediatamente la gara d’appalto per la gestione complessiva del PalaDolmen.

Ma del nuovo bando non si sono  avute altre tracce, perché la struttura, dietro un contributo di 40.000 euro annui, è stata affidata interamente all’ASD Lions Basket Bisceglie, che oltre alla gestione del calendario di utilizzo della struttura, dovrà impegnarsi a realizzare in economia alcuni lavori di manutenzione non ricompresi nel pacchetto dei 100.000 euro. Tra questi la custodia, la risistemazione degli impianti delle docce, delle porte degli spogliatoi e dei bagni per il pubblico, i lavori di rifacimento delle linee di gioco dei campi, l’acquisto dei canestri e delle protezioni per le panchine.

L’importo, tuttavia, risulta troppo basso per garantire la manutenzione del verde e probabilmente anche quella del campo di gioco. E la domanda delle opposizioni resta: “perché non una gara per garantire alla struttura un futuro dignitoso, lasciando che il gestore possa organizzarsi come meglio crede? Perché l’affidamento ad una società sportiva e non a tecnici di lunga esperienza?”

Doveroso ricordare però che dal 1994 al 1999, tutte le gare indette per la gestione del palazzetto sono andate deserte e dal 2000 le spese per la manutenzione non comprese nelle utenze, sono sempre state a carico delle società.
Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità / Politica // Scritto da Serena Ferrara // 31 gennaio 2014