OTTO INDAGATI PER LA MORTE DI UN NEONATO BISCEGLIESE

Cronaca // Scritto da Vito Troilo // 25 maggio 2016

OTTO INDAGATI PER LA MORTE DI UN NEONATO BISCEGLIESE

Sono quattro medici e quattro infermieri del Mater Dei di Bari. Disposta l’autopsia

Otto persone in tutto, quattro medici e quattro infermieri in servizio presso la clinica Mater Dei del capoluogo pugliese, sono indagati con l’accusa di omicidio colposo in relazione al decesso, lo scorso 14 maggio, di un bambino durante il parto. La partoriente, una 36enne biscegliese, il cui parto era programmato per lunedì 16 maggio, avrebbe accusato dolori, perdite e strani movimenti del feto. Spaventata, si sarebbe rivolta al suo ginecologo di fiducia. La donna, a seguito di un tracciato da cui sarebbe emersa sofferenza fetale, è stata sottoposta a un parto cesareo d’urgenza nel corso del quale, per cause ancora da chiarire, il neonato è morto.

Il pubblico ministero Simona Filoni ha disposto l’acquisizione della documentazione sanitaria inerente al caso. Disposta anche un’autopsia, di cui sono stati incaricati il medico legale Roberto Vaglio e il ginecologo Greco Pantaleo.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Cronaca // Scritto da Vito Troilo // 25 maggio 2016