OPENBOOK VA IN CITTA’, QUANDO E’ LA CULTURA A VIAGGIARE

Cultura // Scritto da Grazia Pia Attolini // 12 aprile 2014

OPENBOOK VA IN CITTA’, QUANDO E’ LA CULTURA A VIAGGIARE


Mini rassegna letteraria nei luoghi più insoliti della città da aprile a maggio 

Parte domani, domenica 13 aprile 2014, l’iniziativa di promozione della lettura dal titolo Open book va in città, che porterà i libri degli argomenti più vari nei posti più insoliti, tra un cappuccino ed un cornetto, tra una pizza e una birra, ad esempio.

L’idea è del circolo letterario dell’Open Source di Bisceglie e dell’associazione culturale Made in Blu, supportati dalla Fidapa Bisceglie e dalla Società di Mutuo Soccorso Roma Intangibile, che sposteranno i libri dagli scaffali incoraggiando la lettura nei bar, nelle pizzerie e nei musei per tutto il mese di aprile e maggio.

Ecco il programma completo e tutti i dettagli, così come divulgati dagli organizzatori.

open book va in città

open book va in città

Si comincia il 13 Aprile alle ore 18:30 presso la pizzeria Al buco preferito con Fernando Coratelli, barese trapiantato a Milano, che dialogherà con Mariablu Scaringella sul suo ultimo romanzo La resa (ed. Gaffi) in cui quattro kamikaze si fanno esplodere in quattro punti diversi di Milano uccidendo civili e gettando nel panico una città e una nazione. Quattro personaggi, tutti tra i trenta e i quarant’anni, rappresentanti di una generazione inconcludente, arruffona, spaventosamente abulica, bollita da una giovinezza dilatata ad libitum, si ritrovano loro malgrado coinvolti, o semplicemente lambiti, da fatti più grandi di loro e da un mondo che improvvisamente gli dichiara guerra.

29 aprile 2014

Il secondo appuntamento è noir con Alessio Viola, attualmente editorialista del “Corriere del Mezzogiorno” ma ex operaio, insegnante, rugbista e oste, infatti lo incontreremo a Rosso Cardinale il 29 Aprile alle 18:30. Il suo Dove comincia la notte (ed. Rizzoli) è un noir di struggente malinconia, al tempo stesso uno dei più crudi e lucidi di questi anni; è il ritratto di una Bari per molti aspetti sconosciuta, capace di regalare sprazzi di infinita dolcezza, e di pugnalarti al cuore un attimo dopo, attraverso le avventure sentimentali e lavorative del protagonista, il poliziotto migliore della Squadra Mobile della città.

8 maggio 2014

Maggio apre le porte alla storia nei suoi de primi appuntamenti. Il giorno 8, infatti, la professoressa Loredana Bianco ci presenterà le 4 donne e la storia (Il raggio verde ed.) di Enza Piccolo, chiacchierando con lei presso Caffè Frisari alle ore 18:30. Un libro, sotto forma di quattro lettere appassionate, quattro atti di un unico dramma, ci consente di ripercorrere la vita di quattro donne, diverse per epoca, per condizione e formazione, le cui vicende personali si intrecciano con gli eventi registrati dalla Storia. La cifra scelta è il sentimento dell’amore: l’amore romantico di Carlotta d’Asburgo, L’amore di sé di Lou Salomé, l’amore per il prossimo di Simone Weil, l’amore per la filosofia di Hannah Arendt.

16 maggio 2014

Presso il Museo Diocesano, alle ore 19:00 del 16 Maggio, Antonio Caradonio presenterà la sua Rose, una donna che, nata nel 1823 in Savoia, terra di lingua francese, cambia il proprio nome e la propria vita per l’amore che nutre verso un giovane italiano, diventando Rosalia. Con quel giovane italiano, Francesco Crispi, Rose partecipa da protagonista alla più grande rivoluzione politica dell’Ottocento in Europa, il Risorgimento italiano, vivendo, unica donna, l’incredibile avventura della Spedizione dei Mille. Ma un giorno, non più amata, decide di lasciare ai figli di quella Italia che troppo presto l’aveva dimenticata la sua testimonianza e il suo sogno in un diario. E sarà proprio quel diario, prima smarrito e poi ritrovato, a far riemergere dall’oblio la sua figura nel libro Petali di Rose (Adda ed.). Antonio Caradonio sarà introdotto dal professor Giuseppe Poli.

22 maggio 2014

Il 22 Maggio alle ore 18:30, presso il Caffè Cosmai, ci si pone altri interrogativi in compagnia di Eva Clesis, la curatrice del progetto. Alzi la mano chi, in tutta la sua vita, non si è mai lamentato con il Padreterno, Madre Natura o l’Universo, dalle piccole alle grandi cose, dalle ingiustizie private e quotidiane a quello che di brutto accade nel mondo. Nelle 99 rimostranze a Dio (8libri ed.), un libro vario e divertente, profondo e leggero al tempo stesso, novantanove autori si sono cimentati a fare una rimostranza a Dio, ne sono venute fuori lamentele o reclami che, in diversi stili e registri, alcuni surreali, altri realistici, cercano di chiedere spiegazioni per le piccole e le grandi cose, le imprese di una vita che ci appare spesso sacra ma ancor di più “profanata”. Il libro è, in realtà, un e-book, disponibile in versione cartacea solo per le presentazioni!

30 maggio 2014

Per l’appuntamento conclusivo che ci accompagna verso l’estate l’argomento si fa più caldo. Il 30 Maggio, infatti, presso il Rouge Cafè, alle ore 18:30 Elena Bibolotti conosceremo la sua Justine, questo è il nickname che la protagonista usa in rete, che deve trovare il denaro per evitare lo sfratto. Dopo un disastroso matrimonio e un investimento che l’ha ridotta sul lastrico, cerca sul web un maschio alfa che soddisfi il suo bisogno d’amore e di denaro. Sul web si riconnetterà al Signor M., il Master che ama da quando aveva vent’anni e che potrebbe, forse, ridare ordine a una vita inconsapevole ma farà anche incontri pericolosi, di personaggi che portano in viso le maschere dell’opportunismo e dell’ipocrisia, che intralceranno il suo cammino verso l’autonomia. Il libro è Justine 2.0. Il cuore è soltanto un muscolo (Ink ed.)

Grazia Pia Attolini

Chi è Grazia Pia Attolini

Giornalista pubblicista, laureata in Lettere moderne, sta completando gli studi universitari in Filologia Moderna. Attualmente è in Servizio Civile presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento della Protezione Civile e si occupa di comunicazione, social media, stampa, diffusione della conoscenza. Redattrice di Bisceglie in Diretta dal 2010, ha ricoperto anche la carica di segretario di redazione. Ha collaborato con Radio Centro e si occupa della presentazione di eventi e incontri culturali. Responsabile della comunicazione dell'associazione Giovanni Paolo II, intervista personalità di spicco del Vaticano, del mondo dello spettacolo e della società civile. Attiva nel sociale e nel volontariato, è anche capo scout.




Cultura // Scritto da Grazia Pia Attolini // 12 aprile 2014