OMICIDIO SALUMIERE, I 5 IMPUTATI OTTENGONO IL RITO ABBREVIATO

Cronaca // Scritto da Vito Troilo // 22 maggio 2013

OMICIDIO SALUMIERE, I 5 IMPUTATI OTTENGONO IL RITO ABBREVIATO


Il tragico momento dell'assassinio del salumiere

Il tragico momento dell’assassinio del salumiere

Omicidio salumiere, chiesto il rinvio a giudizio per i cinque biscegliesi imputati

Si è svolta martedì la prima udienza del proceso a carico di cinque biscegliesi accusati a vario titolo della rapina del 13 aprile 2012 conclusasi con il tragico assassinio del salumiere ruvese Giuseppe Di Terlizzi.

Giancarlo Pozzessere, ritenuto dagli inquirenti l’esecutore materiale dell’omicidio, Roberto Cosimo Sette, Domenico Gentile, Francesco De Cillis e Daniele De Feudis (che rimase in auto) saranno giudicati con il rito abbreviato in seguito a quanto disposto dal giudice per l’udienza preliminare, Angela Schiralli, che ha fissato per il 18 e il 19 luglio le prossime udienze e ammesso la costituzione di parte civile della moglie, dei due figli, dei suoceri e del cognato della vittima, rappresentati dall’avvocato Stefano Dardes.

In base a questa disposizione, è certo che gli imputati eviteranno, in caso di condanna, il carcere a vita, compreso Pozzessere, che è l’unico con precedenti.

Il pubblico ministero Raffaella De Luca e il procuratore aggiunto Francesco Giannella contestano loro il concorso in omicidio aggravato, in rapina e detenzione illegale di arma da fuoco.

Giuseppe Di Terlizzi, 40 anni, due figli, fu freddato per un bottino di nemmeno 300 euro. Sette era armato di una scacciacani, ma nel tentativo di portare via la cassa cadde e l’arma si smontò. Fu a quel punto, come ricostruito attraverso le immagini delle telecamere di videosorveglianza, che dalla 7.65 di Pozzessere partì il colpo che uccise Di Terlizzi.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Cronaca // Scritto da Vito Troilo // 22 maggio 2013