Olympique Ostuni-Diaz, le pagelle

Sport // Scritto da Vito Troilo // 22 settembre 2014

Olympique Ostuni-Diaz, le pagelle


Solo tanti applausi per la Diaz di mister Maurizio Di Pinto, sconfitta a testa alta dal palasport di Ostuni all’esordio nel campionato di Serie C1. I ragazzi del patron Giuseppe Cortellino hanno sciupato un vantaggio di due reti a dodici minuti dal termine pagando dazio alla tenacia dei messapici, abili nello sfruttare le dinamiche di un campo dalle dimensioni molto ridotte.

Tutti o quasi su imbucate centrali e situazioni confuse i gol ostunesi. Il team biscegliese dovrà trarre l’importante lezione di non concedere alcuno spazio alle squadre avversarie e uscire rapidamente su chi è in possesso di palla per non permettergli di calciare creando situazioni “sporche” e rimpalli pericolosi.

Arbitraggio incolore e privo di personalità di una coppia che anziché ammonire per proteste avrebbe fatto meglio il proprio dovere garantendo il rispetto delle distanze sulle rimesse laterali.

DIAZ BISCEGLIE

Povia – Di gran lunga il migliore in campo, impreziosisce una splendida prestazione fra i pali con il gol del 3-1 frutto della trance agonistica. 8

Preziosa – Tiene bene il campo ma potrebbe dare molto di più. Ha bisogno di recuperare la migliore condizione fisica. 6

Tortora – Primo tempo caratterizzato da continue chiusure sui messapici che non riescono a superarlo. Accusa la stanchezza nella seconda frazione. 6

Palermo – Esordio ok, con il trascorrere delle partite si adatterà meglio alle maggiori velocità della categoria superiore. Realizza il gol del 4-4 con freddezza. 7

Garofoli – Sente molto la gara e commette qualche piccola sbavatura ma garantisce, nei minuti in cui è utilizzato, presenza fisica e piedi buoni al servizio della squadra. 6

Papagni – Potrebbe fare molto di più coniugando più grinta a una tecnica eccellente. Bello lo spunto con cui si è liberato di un avversario ed è andato al tiro nel secondo tempo. 6

Lavolpicella – E’ suo il primo, storico gol in C1 della Diaz. Con una doppietta nel primo tempo porta in vantaggio i biscegliesi. Cala nella ripresa ma il suo impatto è comunque positivo. 7

Valente – Non segna ma si rende utilissimo per giocare di sponda coi compagni e alzare il baricentro della squadra. Sfortunato quando, sul 4-5 in pieno recupero, arriva in anticipo sul pallone fallendo il tap-in del pareggio. 7

Mister Di Pinto – Sul 3-1 la squadra si schiaccia troppo, mancando di malizia. Si fa espellere nel concitato finale e il provvedimento è apparso esagerato. Perde una partita preparata bene e interpretata con il giusto atteggiamento dai suoi giocatori fino al 55°. 6

OLYMPIQUE OSTUNI
Convertini 7, Calò 6, Giandonato 8, Vinci 6, Di Giuseppe 7, Fiorentino 7, Quartulli 7.

Arbitri – Buzzachino di Taranto, Franco di Bari
Completamente in balìa delle onde nel secondo tempo, finiscono per fischiare tutto in favore della squadra di casa. 5

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 22 settembre 2014