“No pizzo day”, gli ambulanti del mercato di Palo non cedono alle minacce

Dal territorio // Scritto da Vito Troilo // 1 settembre 2016

“No pizzo day”, gli ambulanti del mercato di Palo non cedono alle minacce

Montaruli (Unimpresa Bat): «Gli operatori provengono per la maggior parte da Andria, Bisceglie e Bitonto. Attendiamo un segnale di solidarietà delle autorità di queste città»

Gli ambulanti della piazza di Palo del Colle non hanno abbassato la testa. Mercoledì 31 agosto il mercato è stato presidiato dai Carabinieri fin dalle prime luci dell’alba. Una risposta perentoria, un segnale fortissimo lanciato dalle istituzioni e dal mondo associazionistico nei confronti di coloro che, la settimana precedente, hanno minacciato e derubato gli operatori, “promettendo” di ritornare evidentemente convinti di reagire indisturbati.

L’iniziativa, promossa dall’associazione Antiracket e da Unimpresa Bari-Bat, guidate rispettivamente da Renato De Scisciolo e Savino Montaruli, ha ricevuto l’adesione di Batcommercio2010-Cna Puglia, Fiva-Confcommercio, Unionecommercio-Imprese per le città, associazione commercianti ambulanti Bat, Casambulanti Bitonto.

«Gli ambulanti del mercato provengono per la maggior parte dalle città di Andria, di Bisceglie e di Bitonto e siamo certi che quel segnale di solidarietà per i gravissimi episodi ampiamente denunciati sugli organi di informazione arriverà anche da parte delle autorità locali di quei comuni, in particolare dai sindaci, cosa non ancora avvenuta ma che sarebbe un ulteriore segnale di vicinanza per una categoria allo stremo, esposta a moltissime insidie che non sono solo quelle criminali ma anche vessatorie. La reazione collettiva che c’è stata a Palo è di grande valore culturale. Così si combatte la criminalità e non con inutili proclami» ha commentato Savino Montaruli.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Dal territorio // Scritto da Vito Troilo // 1 settembre 2016