Niente Siae per gli artisti di strada: la proposta del meetup Bisceglie 5 Stelle

Cultura // Scritto da Serena Ferrara // 31 marzo 2017

Niente Siae per gli artisti di strada: la proposta del meetup Bisceglie 5 Stelle


Incentivare la libertà di espressione dei giovani artisti locali e fornire un’attrazione turistica che aiuti a creare il mood da passeggio.

Un risultato che il meetup Bisceglie 5 Stelle conta di ottenere con una iniziativa: concedere agli artisti da strada la possibilità di non pagare la Siae.

Al comune, il compito di individuare zone SIAE – free dove gli artisti possano esibirsi liberamente e di predisporre una convenzione comune/Siae per permettere alle band emergenti  di dare spazio alla creatività. Per la prenotazione degli spazi, i pentastellati pensano ad un modulo online  da predisporre sul sito del comune, onde evitare lungaggini burocratiche inutili e lontane dal mondo dei giovani.

 «Zone come Corso Aldo Moro, Piazza Castello o Via Nazario Sauro – spiegano i promotori dell’iniziativa – verrebbero rivalutate grazie alla musica e oltre che rendere più viva la città, costituirebbero uno spazio in più per gli artisti emergenti».

 L’idea prende spunto dal Ferrara Busker Festival che, con i suoi 800.000 spettatori e con i suoi artisti in rappresentanza di 35/40 nazioni, da circa 30 anni è la più grande manifestazione al mondo che valorizza la figura del “musicista da strada”. L’iniziativa negli anni ha raggiunto risultati straordinari: 1 spettatore su 3 dichiara infatti, di avere scoperto Ferrara grazie al Festival.

«Siamo certi – concludono i promotori – che l’attuazione di questa proposta potrà incrementare il turismo nella nostra città incentivando momenti di ricerca artistica e di socialità».

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Cultura // Scritto da Serena Ferrara // 31 marzo 2017