NETTUNO-SANTOS CLUB 6-2 | Derby amaro per i gialloblu, salvezza più vicina per i biancazzurri

Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 27 febbraio 2016

NETTUNO-SANTOS CLUB 6-2 | Derby amaro per i gialloblu, salvezza più vicina per i biancazzurri

Il team del presidente Papagni si allontana ulteriormente dalla zona calda della classifica, che adesso vede coinvolta la formazione gialloblu

Nettuno-Santos Club 6-2

Nettuno Bisceglie: Gangai, Lamanuzzi, Colangelo, Arcieri, Drapni, Ricchitelli, Landriscina, Goffredo, Pasquale, Valente, Di Molfetta. Allenatore: Bartolo Sasso.
Santos Club Bisceglie:
Di Pilato, Fusiello, G.Di Benedetto, D’Elia, Gallo, I.Uva, Pastore, S.Di Benedetto, D’Addato, Leggio, Amato, Spadavecchia. Allenatore: Francesco Tritto.
Arbitri:
Ragone (Bari), Sicolo (Bari)
Reti:
1° e 8° Colangelo, 10° D’Elia, 18° Arcieri, 23° De Cillis, 26° Drapni, 42° I. Uva, 59° De Cillis.
Ammoniti:
Lamanuzzi, Arcieri, G.Di Benedetto.
Note:
al 57° Di Pilato para tiro libero a De Cillis.

Ancora un derby amaro per il Santos Club, sconfitto 6-2 dal Nettuno nella stracittadina valevole per il 25° turno della Serie C1 pugliese.

Nella sfida disputata al centro sportivo Aurora, i gialloblu incassano la quattordicesima sconfitta in campionato. Il risultato finale rispecchia l’andamento dell’ultimo periodo delle due formazioni: quarta vittoria consecutiva per i biancazzurri del presidente Papagni, terzo stop consecutivo invece per il team presieduto da Davide Sangilli.

Orfano di De Gennaro, mister Tritto deve fare anche a meno dell’infortunato Francesco Uva e dello squalificato Angelo La Notte e affida il quintetto iniziale a Di Pilato, Fusiello, Gianluca Di Benedetto, D’Elia e Gallo; il Nettuno, alla ricerca di quella sterzata definitiva che le permetterebbe di allontanarsi ulteriormente dalla zona playout, risponde con Gangai, Lamanuzzi, Colangelo, Arcieri e Drapni.

Pronti, via e roster biancazzurro trova subito il vantaggio grazie ad una conclusione di Nicola Colangelo. I gialloblu, puniti alla prima occasione della gara, rispondono con i tentativi di D’Elia e Gianluca Di Benedetto (schema su punizione), ma subiscono il 2-0 con il bis realizzato dall’ex Futsal Bisceglie, abile a raccogliere un invito dalla sinistra di Arcieri.

Un passivo fin troppo severo per il Santos Club che, fino a quel momento, aveva creato qualche problema in area avversaria. Al 9° Gangai salva la porta del Nettuno su una conclusione di D’Elia, ma nulla potrà al un minuto dopo su un piattone del pivot gialloblu (ben servito lateralmente da Gianluca Di Benedetto) che s’infila sotto la traversa.

Il Nettuno non resta a guardare e si spinge in avanti trovando il tris con il bomber Emanuele Arcieri (rete numero 40 per il capocannoniere del torneo), servito da Drapni.
Il Santos ha l’occasionissima per provare a rimettersi in partita, ma D’Elia, dopo aver smarcato difesa e portiere, centra in pieno il palo. Nei minuti successivi i due portieri rubano la scena ai propri compagni, risultando efficaci sui tentativi di Pastore e Colangelo.

Al 23° i biancazzurri trovano il gol che vale il 4-1 con il classe ’87 Sergio De Cillis che, servito da Colangelo, mette a segno in diagonale una rete pesantissima per il morale dei ragazzi allenati da Francesco Tritto, il quale sfrutta il time-out per dare nuove disposizioni ai suoi e tentando la carta del 5° di movimento, affidata a D’Elia, in alternanza all’estremo Di Pilato. Al 26°, sugli sviluppi di un corner, la difesa gialloblu si addormenta, spianando la strada verso il 5-1 siglato da Drapni, servito da Ricchitelli (quest’ultimo sfiorerà la sesta rete con il palo colpito al 27°). Mister Tritto ruota gli effettivi di movimento ed arrivano così due tentativi in area al 29° con Simone Di Benedetto e Leggio, seguita dall’intervento di Di Pilato sul biancazzurro Drapni.

Nella ripresa è il Santos Club a fare la partita: il Nettuno, invece, cerca di chiudere al meglio gli spazi e di gestire il risultato. Al 35° Gangai è decisivo sul tentativo di Gianluca Di Benedetto, mentre al 42° il centrale classe ’97 Ivan Uva, una delle note più liete di giornata, lascia partire una bordata che colpisce prima la traversa e poi varca la linea di porta, siglando la rete del momentaneo 5-2.

Santos Club alla ricerca della rete che può riaprire il match: al 48° Gallo serve Gianluca Di Benedetto, il cui tiro termina di un soffio a lato. Al 52° Ivan Uva cerca il bis con una sassata sulla quale Gangai risponde in maniera strepitosa, alzando il pallone in corner.

I minuti passano e il Santos Club commette la sesta infrazione, ma De Cillis spreca il tiro libero calciando debole, compito facile dunque per Di Pilato che neutralizza il suo tentativo. L’ex Diaz però si rifarà allo scadere, approfittando dal vuoto difensivo lasciato dal 5° di movimento per colpire dalla distanza e siglare la rete del definitivo 6-2.

Santos Club che con questo risultato rimane al 12°posto con 29 punti, ma deve guardarsi seriamente alle spalle dai pericoli provenienti dalla zona playout: il Real Five Carovigno adesso segue a -1, mentre resta invariato invece il vantaggio su Futsal Club (terzultimo a +5) e Thuriae (penultimo a +7) quando mancano cinque incontri alla fine del torneo. Già retrocesso invece il fanalino di coda Real Adelfia, escluso dal campionato in seguito alla quarta rinuncia.

Nicola Colangelo

Chi è Nicola Colangelo

Redattore sportivo, ha iniziato la sua collaborazione con Bisceglie in diretta a partire da ottobre 2012. Attualmente è impegnato negli studi universitari con il corso di laurea in Scienze della comunicazione.




Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 27 febbraio 2016