Neroazzurro Stellato: Stramaglia, guardiamo solo a noi stessi

Sport // Scritto da direttatesting // 18 febbraio 2012

Moltosintetico ma parole sincere ed efficaci quelle di Vincenzo Stramaglia: barese,classe 1982, è arrivato nei ranghi del Neroazzurro Stellato in punta di piedi e,con due prestazioni favolose a Giovinazzo e contro il Real Sannicandro, haconquistato l’affetto dei tifosi e la fiducia di mister Mannatrizio.

Domenica ilgol del 3 – 1 finale portava la sua firma, il primo con la casacca biscegliesedopo le tante volte che ha gonfiato la rete con squadre di alto livello come Trani,Molfetta e Francavilla o altre società come il Toritto. L’emozione però è bendistribuita fra tutti i gol della sua carriera, dal primo all’ ultimo: “Tutti i miei gol sono emozionanti soprattutto x unoche segna con il contagocceafferma. Manonostante questo vede Palazzo, Scandamarro, Cervelli e Marzocca come degliaffidabili compagni di reparto, senza che alcuno pesti i piedi all’altro: “Non temo la concorrenza, quella leale ovviamente, giocachi merita. Se resto in panchina sono sempre capace di farmi trovarepronto”.
Domani c’è lacapolista Virtus Putignano (fermata nel recupero dal Real Gioia per 1 -1) ed ilbomber non si sbilancia sul loro contro, assecondando il concetto di misterMannatrizio, quello di guardare solo loro stessi, detentori del destino: “Penso solo alla mia squadra; non è mia abitudinevedere le altre”.
Il big match della ventunesima giornata, con fischio d’inizio alle ore15:00, vedrà una formazione uguale a quella che ha sconfitto il Sannicandro, daparte di Francesco Mannatrizio: ultimamente Parente e Monopoli hanno lavorato aparte ma ci dovrebbero essere. Così come può recuperare Capasso, vittima di unproblema all’orecchio. Torna Galasso dalla squalifica.

Chi è Fabrizio Ardito

Nato a Bari, vivo nella BAT-provincia. Studio Marketing e scrivo per la redazione de "La Diretta nuova", sia cartacea che web.




Sport // Scritto da direttatesting // 18 febbraio 2012