Mondiali di mezza maratona a Cardiff, Veronica Inglese la migliore europea

Sport // Scritto da Vito Troilo // 27 marzo 2016

Mondiali di mezza maratona a Cardiff, Veronica Inglese la migliore europea

16° posto assoluto per l’atleta barlettana, ormai biscegliese d’adozione

Risultato di assoluto prestigio internazionale per Veronica Inglese. La 25enne barlettana, ormai biscegliese d’adozione, ha chiuso in sedicesima posizione in un’ora, dieci minuti e 59 secondi, giungendo prima al traguardo fra le atlete europee, nella 25ª edizione dei Campionati Mondiali di mezza maratona a Cardiff, nel Galles. Un miglioramento di ben sei posti rispetto all’edizione iridata di Copenaghen del 2014 (fu 22ª all’arrivo), correndo praticamente sugli stessi tempi del suo primato personale sulla distanza dei 21,0975 chilometri.

Veronica Inglese ottima 16ª ai Mondiali di mezza maratona [Colombo-Fidal]

Veronica Inglese ottima 16ª ai Mondiali di mezza maratona [Colombo-Fidal]

86 le atlete, in rappresentanza di 35 nazioni, al nastro di partenza di una corsa largamente comandata dalle portacolori africane di Kenya ed Etiopia. Selezione rapidissima, già al quinto chilometro, con le europee indietro e la sola Veronica Inglese a dare battaglia, fino a conquistare una laeadership continentale molto significativa, soprattutto in prospettiva, considerando che la seconda atleta del Vecchio Continente al traguardo, la francese Laurane Picoche, è giunta 26ª a 1’44” dalla barlettana.

«Sono molto felice, ho corso senza mai pensare al cronometro eppure ho sfiorato il mio record. Pensavo solo alla posizione, non è stata una gara facile perché c’era molto vento e sono rimasta molto esposta perché nella seconda parte ho corso quasi sempre da sola. Sono soddisfatta anche di come ho interpretato la gara, senza paura. Ora penso già ai primi allenamenti per i 10.000 in pista, il mio obiettivo sono gli Europei di Amsterdam» ha commentato l’atleta del Gruppo Sportivo Esercito al termine della gara.

Podio interamente occupato dalle keniane: ha vinto Peres Jechirchir (1h07’31”) davanti alle connazionali Cynthia Limo (1h07’34”) e Mary Wacera (1h07’54”). Molto più indietro la altre italiane: 38ª Rosaria Console, 39ª Anna Incerti. Le azzurre hanno comunque conquistato un buon settimo posto nella classifica a squadre.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 27 marzo 2016