Molfetta città europea dello sport? Martedì 10 marzo il responso

Dal territorio // Scritto da Vito Troilo // 3 marzo 2015

Molfetta città europea dello sport? Martedì 10 marzo il responso


Il prossimo 10 marzo si terrà a Madrid la riunione del consiglio Aces che si pronuncerà sul riconoscimento di Molfetta città europea dello sport 2016.

Venerdì 27 e sabato 28 febbraio si è svolta la ricognizione di tutti gli impianti sportivi cittadini con la commissione Aces Europe, presieduta da Gian Francesco Lupattelli, che ha incontrato anche i rappresentanti di alcune, del Panathlon e degli altri enti di promozione sportiva.

Il bilancio lo traccia il sindaco Paola Natalicchio: «Abbiamo mostrato il nostro biglietto da visita per accarezzare il sogno di Molfetta Città Europea dello sport. C’è una Molfetta dello sport che ci sta dando soddisfazioni infinite. Non parlo solo dl movimento calcistico, legato a numerose società che stanno investendo soprattutto nei vivai giovanili, ma anche di tanti sport considerati ‘minori’ che in questa città stanno esplodendo e che fanno della nostra realtà un laboratorio di fermenti e talenti. La più grande arriva sicuramente dall’Exprivia Neldiritto Molfetta. La nostra squadra di pallavolo che, dopo averci regalato il sogno della serie A, per la prima volta nella storia, ci sta facendo avvicinare ai vertici della classifica nazionale, sfiorando i play off, con due dei nostri pallavolisti convocati anche nella nazionale azzurra.

Tennis tavolo al PalaPoli

Tennis tavolo al PalaPoli

L’altra soddisfazione è arrivata dai campionati italiani assoluti di Tennistavolo appena conclusi a Molfetta. Un riconoscimento nazionale, della Federazione e del Coni, a una città che è stata palestra importante di pongisti di livello. Terza enorme soddisfazione riguarda la nostra atletica leggera e la portacolori dell’Olimpia Club, Lucia Pasquale, che ha campionessa italiana Promesse indoor sui 400. Si stanno rilanciando pattinaggio e  hockey, discipline che hanno una tradizione consolidata. E generazioni di bambini e bambine si allenano nelle nostre palestre, facendo grande il movimento della ginnastica artistica e ritmica e delle arti marziali. Fino ai costanti successi nell’ippica di Caterina Minervini.

Anche il movimento paralimpico cittadino sta emergendo con successo, soprattutto nel nuoto, con la farfalla Sara Granata che è stata protagonista degli ultimi campionati nazionali assoluti, e nel basket con un torneo estivo nazionale sempre più importante organizzato da Andrea Calò. Senza dimenticare la vitalità degli sport nautici come la vela e la voga, che sta portando a Molfetta importanti trofei estivi come il Trofeo dell’Adriatico. E infine le tante manifestazioni dedicate allo sport per tutti organizzate generosamente dagli enti di promozione sportiva locali».

«Alla commissione Aces abbiamo raccontato il grande movimento sportivo che attraversa la città e che sta alla base della nostra candidatura. Predisponendo un dossier abbiamo dato la possibilità a tutte le società di raccontarsi e fornire i propri riferimenti. Questa pubblicazione servirà alla commissione ma anche ai cittadini per orientarsi nella vasta offerta sportiva che siamo pronti a rilanciare in vista del 2016 che, come ci ha chiesto il presidente Lupattelli, dovrà essere un anno speciale» ha aggiunto l’assessore allo sport Tommaso Spadavecchia.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Dal territorio // Scritto da Vito Troilo // 3 marzo 2015