VIDEO / Mi chiamarono Brufolo Bill, ecco il protagonista di Un libro con té

Cultura // Scritto da Cristina Giovenale // 8 maggio 2015

VIDEO / Mi chiamarono Brufolo Bill, ecco il protagonista di Un libro con té


Penultimo appuntamento della rassegna con un libro per ragazzi

Siamo agli sgoccioli. Protagonista del penultimo appuntamento della rassegna di autori locali Un libro con tè, ideato dalla biscegliese Isabella di Liddo è il libro per ragazzi Mi chiamarono Brufolo Bill, dell’autrice barese Margherita de Napoli (edizioni Progedit).  La pubblicazione è arricchita con i disegni di Francesca Zaccaria. Il libro sarà presentato al pubblico biscegliese oggi, venerdì 8 maggio negli spazi all’aperto della cioccolateria Bon Ton di Bisceglie (ubicata in piazza Regina Margherita di Savoia) dalle ore 18.30.

A moderare l’incontro e a presentare l’autrice, ci saranno la giornalista Viviana Bruno e la dottoressa/life coach Rita Monopoli life.

 

Un’autobiografia semiseria, apologia del brufolo

 

201402191libro

La copertina del libro

La De Napoli rende protagonista della sua autobiografia semiseria, il brufolo oggetto di disavventure, scherzi che vengono sfumati con un tocco di allegria; ancora il brufolo è spunto di riflessioni che partono dalla vita quotidiana come, la vita scolastica, l’approccio al mondo del lavoro e le dinamiche di gruppo nei rapporti con gli amici.

Margherita De Napoli nasce e studia a Bari, dopo aver terminato gli studi in psicologia continua con quelli in filosofia laureandosi nel ’99.
Ma risale agli anni ’90 il sui primo approccio alla scrittura, in cui  inizia a pubblicare poesie, aforismi, racconti e interviste su riviste culturali.

Con l’avvento del nuovo millennio e le tecnologie, la De Napoli si approccia alla scrittura web in  cui cura tre rubriche Lettere d’amore, Costumando e A tutto spot per il sito Speaker’s corner‘ (Rcs online), oltre che essere stata una ricercatrice di news per il sito Memoring di Claudio Cecchetto.  Nel 2008, è  invece la volta della televisione in cui la De Napoli Nel 2008 è co-autrice, opinionista nel talk show ”Meglio tardi che mai” per l’emittente pugliese AntennaSud.

Da un anno circa, la De Napoli collabora con EPolis Bari per il quale scrive Spigolature; a tutte queste esperienze e collaborazioni maturate nel tempo,  c’è anche il riconoscimento ottenuto all’ultimo premio letterario nazionale “Porta d’Oriente”, per il libro Mi chiamarono Brufolo Bill e la menzione d’onore e il 2° posto nella categoria poesie adulti con Mater Mediterranea.

A corredare il libro della De Napoli, ci sono i disegni della design manager Francesca Zaccaria; anche lei oriunda barese, si è laureata in architettura all’Edimburgh College of Art e adesso vive a Londra e lavora come design manager presso una compagnia aerea europea.

L’ingresso all’evento è libero e gratuito, per maggiori informazioni contattare i seguenti numeri di telefono 333 23 59 750/ 347 12 62 953.

Intervista all’autrice

Cristina Giovenale

Chi è Cristina Giovenale

Giornalista pubblicista dal 2009, laureata con lode in Filologia Moderna collabora con Biscegliendiretta dal 2006. Ha lavorato come giornalista per l'ATS-agenzia telegrafica Svizzera e per l'ufficio stampa dell'ambasciata d'Italia a Berna. Ha anche collaborato con il Corriere del Mezzogiorno, dorso pugliese del Corriere della sera.




Cultura // Scritto da Cristina Giovenale // 8 maggio 2015