Manifestazione delle “Sentinelle in piedi”: «Per una società fondata sulla famiglia e la tutela dei bambini»

Attualità // Scritto da Vito Troilo // 12 luglio 2014

Manifestazione delle “Sentinelle in piedi”: «Per una società fondata sulla famiglia e la tutela dei bambini»


Le “Sentinelle in piedi” hanno tenuto venerdì sera, in piazza Vittorio Emanuele, una manifestazione di protesta nei confronti del disegno di legge a firma di Ivan Scalfarotto, sottosegretario del governo di Matteo Renzi ed esponente di spicco del Partito Democratico. Gli organizzatori hanno reso noto il numero di “Sentinelle in piedi” che si sono radunate: 108.

«Persone di ogni età e credo, per un’ora, a due metri di distanza l’una dall’altra, leggendo un libro, segno della formazione di cui tutti abbiamo bisogno, hanno vegliato per la libertà d’espressione, oggi seriamente in pericolo dal progetto di legge Scalfarotto sull’omofobia e transfobia, in discussione al Senato. Quest’ultimo vorrebbe imporre un pensiero unico e ridurre al silenzio chi si esprime a favore della famiglia formata da un uomo e da una donna (art. 29 della Costituzione) o chi sostiene il diritto dei bambini ad una mamma e ad un papà, come già successo in altri paesi europei.

Disposti in fila, rivolti verso la stessa direzione ad indicare un futuro migliore, le Sentinelle hanno trasformato il clima della piazza: prima vociante e chiassosa, man mano attenta e silenziosa.

Molti i passanti incuriositi che si sono interessati e, condividendo le motivazioni, si sono uniti alla veglia.

Tra le Sentinelle c’era anche chi, nonostante le difficoltà fisiche, non ha voluto rinunciare alla propria preziosa testimonianza ed ha vegliato eccezionalmente da seduto.

Anche grazie alla presenza delle forze dell’ordine, nessuna contestazione ha intaccato lo stile pacifico e sereno di chi era in piazza semplicemente a favore dell’uomo, della famiglia e della libertà, sempre e comunque contro ogni atto di violenza e discriminazione.

Finalmente anche a Bisceglie si è vegliato per una società fondata sui valori assoluti dell’ecologia umana, della libertà, della famiglia e della tutela dei bambini. Un grazie di cuore a tutti i partecipanti».

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Attualità // Scritto da Vito Troilo // 12 luglio 2014