MALTEMPO, SEL: «NON CI RESTA CHE INCROCIARE LE DITA…»

Cronaca // Scritto da direttatesting // 5 settembre 2012

MALTEMPO, SEL: «NON CI RESTA CHE INCROCIARE LE DITA…»


Sel interviene sugli effetti del maltempo. Con un comunicato che punta i riflettori su due aspetti collaterali: la scarsità di igiene delle strade, che porta all’ostruzione dei canali di scolo delle acque e l’eccessiva cementificazione, che riduce le capacità di drenaggio delle aree inurbate. Pubblichiamo integralmente la lunga nota giunta in redazione.

4 settembre 2012, ore 16.30 circa. Bisceglie si trova a vivere una situazione quasi apocalittica. E’ bastato infatti un violento acquazzone di fine estate per mandare in tilt l’intera città.
Ieri non ci siamo trovati soltanto di fronte all’ormai solito allagamento del sottopasso di via Fondo Noce. Questo sottopassaggio ci ha ormai tristemente abituati a situazioni di questo genere, anche con piogge di minore intensità. E tutto ciò senza che nessun uomo dell’Amministrazione Spina faccia nulla. Ieri si è andati ben oltre. Numerose strade si sono trasformate in fiumiciattoli in gran parte della città, ed in alcuni punti l’acqua ha raggiunto livelli altamente pericolosi come in Pendio Misericordia e soprattutto in corrispondenza del sottopasso di via Ruvo, dove un uomo ha anche rischiato di rimanere intrappolato nella propria macchina ormai in balia delle acque.
Questa pioggia ha riportato l’attenzione della politica cittadina, ultimamente troppo distratta da questioni piuttosto marginali, sui temi davvero importanti per la città. L’acqua che ha invaso le nostre strade ha soprattutto spazzato via tutti i trucchi mediatici e gli effetti speciali di questa Amministrazione e del Sindaco Spina, troppo spesso impegnato in quantomeno discutibili attività di propaganda come l’inaugurazione delle rotatorie. Questa Amministrazione dovrà rendere conto ai cittadini dei disagi causati da quella che non può essere considerata solo una calamità naturale, ma è anche l’evidente risultato di cattiva gestione della cosa pubblica. In molti casi infatti le strade si sono allagate a causa dei rifiuti che hanno ostruito le grate che dovevano permettere il normale deflusso delle acque. Per tutta l’estate abbiamo dovuto sopportare la sporcizia presente in città, causa delle poco gradevoli presenze di topi e blatte. Quella stessa sporcizia adesso ha contribuito a trasformare Bisceglie in una obbrobriosa copia di Venezia. Ci preme quindi riportare di nuovo l’attenzione sull’appalto per il servizio di igiene urbana, così come abbiamo già fatto pochi mesi fa. L’Amministrazione Spina dovrebbe fare maggior chiarezza sulle reali capacità della Camassambiente spa di svolgere con efficienza il servizio di igiene urbana. Ricordiamo che la Camassambiente spa è cessionaria del ramo d’azienda della Intini Source, reale vincitrice della gara d’appalto.
Un aspetto non secondario che l’acqua di ieri ha messo in evidenza è anche l’eccessiva cementificazione che ormai caratterizza la nostra città. A Bisceglie si continua a costruire nonostante le numerose case sfitte e nonostante fatti come quelli di ieri ci ricordino che la natura non può essere deturpata troppo a lungo senza doverne poi pagare le conseguenze. In Italia troppo spesso si prende atto di questi problemi solo dopo che accadono delle tragedie, noi di Sinistra Ecologia Libertà Bisceglie invece pensiamo che sia preciso dovere di un amministratore attento e competente agire per tempo. Per questo continueremo ad osteggiare inutili opere come il casello autostradale e continueremo a difendere strenuamente le coste ed altre aree del nostro territorio che conservano una propria bellezza naturale ancora intatta dall’invasione dissennata del cemento.
Per il momento, sperando che l’Amministrazione prenda atto delle proprie mancanze ed in attesa del prossimo temporale estivo, non ci resta che incrociare le dita…

Chi è Fabrizio Ardito

Nato a Bari, vivo nella BAT-provincia. Studio Marketing e scrivo per la redazione de "La Diretta nuova", sia cartacea che web.




Cronaca // Scritto da direttatesting // 5 settembre 2012