Lutto nel mondo politico: è morto Salvatore Tatarella

Dal territorio // Scritto da Vito Troilo // 28 gennaio 2017

Lutto nel mondo politico: è morto Salvatore Tatarella

Personaggio di spicco della destra italiana, attivo politicamente anche a Bisceglie. Il ricordo di Sergio Silvestris

La politica pugliese ha perso uno dei suoi protagonisti più rilevanti. È deceduto sabato mattina all’età di 69 anni, nella sua abitazione di Bari, Salvatore Tatarella, avvocato e giornalista, fratello di Pinuccio Tatarella ed esponente della destra italiana.

Cerignolano, è stato sindaco della sua città, consigliere regionale del Movimento Sociale Italiano, parlamentare europeo di Alleanza Nazionale e Popolo delle Libertà, vicesindaco di Bari nella giunta di Simeone Di Cagno Abbrescia, deputato di Alleanza Nazionale. Frequenti, nei decenni, le sue partecipazioni a eventi politici del Msi prima, di An e del Pdl poi. Seguì Gianfranco Fini a seguito della rottura con Silvio Berlusconi, sostenendo la necessità «di una destra autonoma e differente rispetto al berlusconismo». Salvatore Tatarella è stato stroncato da un male incurabile.

«Salvatore Tatarella, un mio caro amico, se n’è andato. Per una serie di circostanze assolutamente casuali – poi dici il fato! – sono andato a trovarlo a casa sua tre giorni fa» ha commentato Sergio Silvestris. «Non ci vedevamo da due anni, ed era un gran piacere condividere una chiacchierata. Ignoravo che stesse preparando le valigie, e fu una terribile sorpresa. Ma la sua lucidità, la sua ironia e i suoi giudizi sferzanti resistevano al fisico ormai consumato. Lo ricordo nei momenti più belli ed energici: la sera dell’elezione a sindaco di Cerignola nel ’93; in smoking alla inaugurazione del Teatro Mascagni; poi deputato a Bari nel mitico collegio 20; e infine a Bruxelles, con l’ufficio a tre porte dal mio. Sento un grande vuoto».

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Dal territorio // Scritto da Vito Troilo // 28 gennaio 2017