L’Unione prova a rinviare la festa gialloblu

Sport // Scritto da Bartolomeo Pasquale // 2 aprile 2016

L’Unione prova a rinviare la festa gialloblu

Se il Gravina di mister Di Maio dovesse vincere al Gustavo Ventura festeggerebbe una storica promozione in serie D
"Terzo tempo", ogni martedì e giovedì sul canale youtube Bisceglie in diretta

“Terzo tempo”, ogni martedì e giovedì sul canale youtube Bisceglie in diretta

Dopo il positivo pareggio strappato sul campo del Casarano, l’Unione Calcio Bisceglie cerca di proseguire la propria marcia verso la salvezza ma l’avversario da affrontare domenica pomeriggio sarà indubbiamente il più difficile di tutti, pronto con il coltello tra i denti ad assalire il fortino del Gustavo Ventura per raggiungere uno storico risultato.

La capolista Gravina guidata da Gennaro Di Maio è in possesso delle chiavi per poter aprire con due gare d’anticipo l’agognato portone della serie D prima di tutti quanti e Bisceglie sarà quindi una ghiotta occasione da cogliere al volo. Bufi e soci sanno infatti che una possibile sconfitta non farebbe poi così male alla truppa azzurra: il calendario ha voluto assegnare alla formazione biscegliese le ultime due sfide contro i fanalini di coda Grottaglie e Castellaneta, ormai già retrocesse, e quindi donatori possibili di sei punti utili a dare fiato ad una tranquilla permanenza nella Premier League Pugliese.

Scherzi del calendario, un pesce d’Aprile ben riuscito da questo torneo che può fare male alla diretta inseguitrice Barletta, distante otto punti ed impegnata in esterna contro lo Sporting Pro Hellas Taranto alla disperata ricerca di punti necessari per evitare i play out. Chiedersi se i biancorossi continueranno il proprio filotto di vittorie sarà la domanda variante al tema della promozione diretta dei gravinesi in caso di affermazione del team guidato da mister Francesco Bitetto.

Un Gravina che ha mangiato in un sol boccone il campionato di Eccellenza regionale in cui faceva ritorno dopo l’ultima apparizione del 1997, agganciando la vetta della classifica al terzo turno e non più lasciandola fino ad oggi. La formazione murgiana ha dalla propria un attacco impressionante, composto dai riferimenti Albano e Rana e con il prezioso suggeritore Ladogana, capace di mantenere alta la media realizzativa della squadra con 2,07 reti messe a segno in una singola partita.

I gialloblu hanno altresì nel loro organico vecchie conoscenze del calcio biscegliese in cerca del loro grande riscatto: stiamo parlando degli ex nerazzurri Michele Anaclerio (difensore, capitano del Bisceglie nella scorsa stagione, ndr) e Cosimo Laboragine, quest’ultimo autore di un solo gol con i ragazzi di Claudio De Luca prima della sua cessione nel mercato invernale. Altro ex è Vincenzo Silvestri che nella stagione 2012/2013 non ha lasciato grandi ricordi tra le fila dell’Unione.

Si prospetterà un grande esodo di tifosi gravinesi, frementi per la possibile festa promozione, i quali saranno collocati in curva e nel lato est della tribuna coperta. Proprio il tifo organizzato gravinese è stato in questa stagione uno dei più attivi sia in casa che in trasferta con numeri impressionanti pari a quello delle squadre militanti nei gironi A e B di Lega Pro. Una media di 3000 spettatori nelle sfide interne, con punte di 5000 sostenitori in occasione dei big match contro Altamura e Barletta; in trasferta, invece, lo spostamento di sciarpe e bandiere gialloblu tocca punte medie di 1500 unità.

Mister Bitetto non deve però lasciarsi intimorire dai numeri da capogiro della battistrada Gravina, consapevole che appare opportuno chiudere i giochi salvezza il prima possibile, con uno sgambetto ricambiante il pesce d’Aprile fatto dal calendario ai danni della vicecapolista eraclia, senza contare sull’apporto dello squalificato Amedeo Di Pinto. Gli ospiti avranno invece la loro rosa interamente a disposizione prestando attenzione all’impiego dei diffidati Fiorentino e Montemurro.

Il kick off previsto per domenica 03 aprile alle ore 16:00 sarà dato dal signor Daniele Labianca di Foggia, supportato dagli assistenti Vincenzo Chiello e Pio Carlo Cataneo sempre di Foggia. Per l’occasione è stata indetta la “giornata Pro Unione” con costo unico del biglietto a soli 5 euro, senza prelazione di tessere e abbonamenti; per i ragazzi al di sotto dei 14 anni l’ingresso è gratuito.

Chi è Bartolomeo Pasquale

Bartolomeo Pasquale nasce a Molfetta il 15 Gennaio 1987. All'età di dodici anni vince il premio speciale alla seconda edizione del premio scolastico "Vincenzo Fata" con il video-report dal titolo "Bisceglie in dieci minuti". Redattore per Bisceglie in diretta dal 2008, è stato presentatore per programmi radiofonici, spettacoli e contest, conseguendo il titolo di giornalista pubblicista nel 2010. Laureato in Giurisprudenza con tesi in Diritto del Lavoro presso l'Università degli Studi di Bari, è praticante avvocato dal Novembre 2012.




Sport // Scritto da Bartolomeo Pasquale // 2 aprile 2016