L’Unione in trasferta è implacabile: tris all’Avetrana

Sport // Scritto da Vito Troilo // 26 settembre 2016

L’Unione in trasferta è implacabile: tris all’Avetrana

Fabio Moscelli a segno nel debutto in campionato con la maglia azzurra

Avetrana-Unione Calcio Bisceglie 0-3

Avetrana: Maggi, Marinaro, F. Cimino, Arcadio, Amaddio, Macaluso, De Gaetano, Greco (dal 56° Gioia), Tommasi (dal 67° Membola), V. Cimino, Richella. Allenatore: Pellegrino. A disposizione: Di Lauro, Mongelli, Buccolieri, Trisciuzzi, Gatto.
Unione Calcio Bisceglie: Lullo, Dattoli, Quacquarelli, Bartoli, Anglani, Caprioli, Serri, Sangirardi, Ventura (dall’85° Amoroso), Moscelli (dall’80° Vitale), Cannone (dal 79° Asselti). Allenatore: Gino Zinfollino. A disposizione: D’Agostino, Pinto, Mastropasqua, Gilfone.
Terna arbitrale: Totaro di Lecce (Morea di Molfetta, Spedicato di Lecce).
Reti: 47° Quacquarelli, 56° Moscelli, 83° Serri.
Note: spettatori 400. Ammoniti Arcadio, Serri, Moscelli. Espulso Amaddio al 61° per doppia ammonizione.

Il formato trasferta è evidentemente congeniale all’Unione Calcio Bisceglie, corsara sul campo della matricola Avetrana nel confronto valido per la terza giornata del campionato di Eccellenza. Gli azzurri di Zinfollino si sono imposti con un netto tre a zero, andando a segno nella ripresa. Nel 4-4-2 disposto sul rettangolo di gioco dal trainer andriese spazio a Fabio Moscelli in coppia con Davide Ventura nel reparto avanzato.

Un attento Lullo ha disinnescato il primo tentativo dei tarantini, con Valerio Cimino dopo otto minuti. Gli ospiti si sono resi pericolosi al 16° con Ventura, servito da Serri ma contrastato dai difensori di casa al momento del tiro. Nel finale della prima frazione chance per Serri a chiusura di un’azione partita dai piedi di Caprioli e passata attraverso l’assist di Ventura. L’estremo dell’Avetrana Maggi, in pieno recupero, ha respinto col corpo il tentativo a botta sicura di un ottimo Serri ancora una volta imbeccato da Caprioli.

Ripresa decisamente a senso unico. L’Unione, decisa a sbloccare il punteggio, ha dovuto fare prima i conti con l’ostinazione del portiere avversario, che ha respinto l’ennesima conclusione da corta distanza di Serri. Sul tiro d’angolo conseguente di Moscelli nulla ha potuto Maggi per ribattere il tentativo vincente di Quacquarelli che ha regalato agli azzurri un meritato vantaggio.

Superiore sul piano tecnico, in particolare sul versante sinistro del fronte offensivo, la compagine del presidente Enzo Pedone ha raddoppiato grazie al preciso colpo di testa di Moscelli su cross di Cannone. Pochi minuti più tardi la traversa ha negato la gioia del gol a Caprioli, di gran lunga il migliore in campo, che ha provato dal limite dell’area. L’Avetrana, ridotta in dieci dal quarto d’ora del secondo tempo, non ha avuto alcuna possibilità di rientrare in partita.

Chiusura tutta azzurra: opportunità mancata da Sangirardi al 79° su servizio di Moscelli (palla sul fondo), sfruttata da Serri a sette minuti dal 90° su assist dalla destra del subentrato Vitale. Tre punti importanti per il team biscegliese, che domenica, al “San Pio” di Enziteto, misurerà la voglia di rivalsa del Barletta, fermato sul pari dall’Atletico Vieste.

Nella foto www.unionecalciobisceglie.it il centrocampista Leo Serri

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 26 settembre 2016