L’Unione ha più birra in corpo, mette la freccia e sbanca Molfetta

Sport // Scritto da Vito Troilo // 12 settembre 2016

L’Unione ha più birra in corpo, mette la freccia e sbanca Molfetta

Sotto 1-0 all’83°, il team di mister Zinfollino ha capovolto la situazione

Molfetta-Unione Calcio Bisceglie 1-3

Molfetta: Savut, Amoruso, Loseto, Cantatore (dall’88° Bruno), P. Lorusso, B. Lorusso, D’Ambrosio, Camporeale, Sené, Stefanini, Barone. A disposizione: Papagni, Cubaj, Sallustio, Tesoro, Gissi, Campanale.
Unione Calcio Bisceglie: Lullo, Pinto, Quacquarelli, Bartoli, Anglani, Asselti, Serri, Sangirardi, Ventura, Gilfone, De Mango (dal 46° Amoroso). Allenatore: Gino Zinfollino. A disposizione: D’Agostino, Quercia, Dattoli, Mastropasqua, Cannone, D’Angelo.
Terna arbitrale: Selmi di Acireale (Fedele di Lecce, Tomasi di Taranto).
Reti: 20° rigore Sené, 83° Quacquarelli, 90° Anglani, 94° Ventura.
Note: ammoniti Quacquarelli, Pinto, Mastropasqua, Cantatore, Bruno.

La differenza l’ha fatta tutta una migliore condizione fisica. L’Unione ha conquistato tre punti preziosi violando il “Paolo Poli” nel derby col Molfetta di Mauro Lanza, patron, allenatore e chi più ne ha, più ne metta. Il secondo successo consecutivo ai danni del team biancorosso (considerando l’1-0 di sette giorni prima nella gara d’andata del primo turno della fase regionale di Coppa Italia d’Eccellenza) è maturato nei minuti conclusivi della sfida, con gli azzurri capaci di andare per tre volte a segno, capovolgendo l’andamento dell’incontro.

Novità in formazione per il trainer Gino Zinfollino, costretto a rinunciare a Nicola Di Pierro (fuori per noie muscolari). Buona notizia il ritorno fra i pali dell’ottimo Giovanni Lullo. La compagine di casa ha sbloccato il risultato dal dischetto: il fallo di Pinto su Camporeale è stato punito con un calcio di rigore trasformato da Senè. Il Molfetta ha sprecato due opportunità per raddoppiare nel corso della ripresa con Benny Lorusso e Sené, fermati dall’attento estremo difensore ospite.

Il forcing dell’Unione, decisamente più in palla sotto il profilo atletico, ha fruttato il pareggio con un colpo di testa di Quacquarelli su suggerimento di Gilfone, dai cui piedi è partito il corner che ha prodotto il sorpasso: tiro dalla bandierina, torre di Pinto e precisa incornata dell’esperto Antonio Anglani. Recupero movimentato: parata decisiva di Lullo su Senè, contropiede micidiale di Ventura per il tris biscegliese a pochi secondi dal triplice fischio di chiusura. Giovedì 15 settembre il return match di Coppa fra le due contendenti, sempre sul rettangolo di gioco molfettese.

Foto: www.unionecalciobisceglie.it

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 12 settembre 2016