L’UNIONE E’ PRONTA A SFIDARE LA CAPOLISTA

Sport // Scritto da Bartolomeo Pasquale // 7 febbraio 2014

L’UNIONE E’ PRONTA A SFIDARE LA CAPOLISTA


I neroverdi in festa verso l'Eccellenza (fonte: dabitonto.it)

I neroverdi in festa verso l’Eccellenza (fonte: dabitonto.it)

Si attende una domenica di fuoco per i ragazzi dell’Unione calcio Bisceglie di Renzo Ferrante. La sfida è da brivido, roba che se solo ripresa dalle telecamere di Sky o Mediaset terrebbe incollati alle poltrone un ampio numero di spettatori.

Il big match della 22° giornata del Campionato di Promozione contro la capolista Bitonto è particolarmente atteso per gli azzurri, rigenerati dalla vittoria per 3-2 di domenica scorsa sul Real Modugno, quest’ultimo in fase calante nell’ultimo bimestre.

La forza approntata dal Bitonto in questo campionato è notevolmente marcata, concreta e peraltro al di sopra delle aspettative di inizio stagione: invero, tutti pensavano un campionato ampiamente dominato dallo Sporting Altamura, relegando la compagine di Muzio Di Venere nelle anticamere della pole position alla griglia di partenza.

Con un intenso lavoro al tornio da artigiano, Di Venere ha prodotto un calcio non macchinoso ma costante e vincente come un mezzo di guerra: Lattanzi, Bonasia, Moselli e Modesto sono solo quattro dei venti moschettieri neroverdi che dalla prima giornata non hanno lasciato quasi nulla per strada ed hanno creato nel “Città degli Ulivi” una fortezza inespugnabile.

Neppure le intemperie hanno permesso di spodestare il Re dal proprio trono: l’impraticabilità del sintetico di Monte Sant’Angelo, provocato da una fitta nebbia scesa sul Gargano, ha portato un -1 nella casella “match giocati” di ambedue le formazioni ma il danno per i primi della classe appare di lieve entità tenuto conto delle nove lunghezze dai biancorossi di Gennaro Di Maio.

Pertanto domenica è in programma un impegno ostico per la truppa del presidente Pedone che conterà sul rientro di Ingrosso dalla squalifica di due turni ma che perderà a sua volta tre pedine fondamentali quali Carlucci, Porcelluzzi ed il “capitano onorario” Angelo Monopoli.

Una sfida da “o la va o la spacca” per cercare di rientrare prepotentemente nei piani alti della classifica e sperare in un ancor effimero aggancio playoff contro dei padroni di casa, in formazione completa, affamati di tornare nel calcio che conta.

Chi è Bartolomeo Pasquale

Bartolomeo Pasquale nasce a Molfetta il 15 Gennaio 1987. All'età di dodici anni vince il premio speciale alla seconda edizione del premio scolastico "Vincenzo Fata" con il video-report dal titolo "Bisceglie in dieci minuti". Redattore per Bisceglie in diretta dal 2008, è stato presentatore per programmi radiofonici, spettacoli e contest, conseguendo il titolo di giornalista pubblicista nel 2010. Laureato in Giurisprudenza con tesi in Diritto del Lavoro presso l'Università degli Studi di Bari, è praticante avvocato dal Novembre 2012.




Sport // Scritto da Bartolomeo Pasquale // 7 febbraio 2014