Lunedì 26 a Trani la carovana internazionale antimafie

Attualità // Scritto da Vito Troilo // 21 ottobre 2015

Lunedì 26 a Trani la carovana internazionale antimafie


Unica tappa in provincia riservato ai sostenitori biscegliesi dell’iniziativa

La carovana internazionale antimafie 2015 sarà a Trani, lunedì 26 ottobre, per l’unica puntata nel territorio della sesta provincia. L’obiettivo del percorso promosso da Cgil, Cisl, Uil, Libera, Arci, Avviso Pubblico e Fai Antiracket è mantenere vivo il dibattito riguardo le tematiche della legalità e dell’antimafia sociale, delle periferie e dell’impegno per trasformare il disagio in emancipazione.

Cittadini e reti di associazioni cercano ostinatamente di contrastare nel quotidiano l’illegalità e i comportamenti mafiosi come l’emarginazione, lo sfruttamento e l’abbandono ancor prima che la criminalità in senso lato.

L’appuntamento, per i tanti biscegliesi sensibili all’argomento, è fissato alle ore 18:00 presso il secondo circolo didattico “Monsignor Petronelli” con la conversazione, moderata dal giornalista Francesco Rossi, dal titolo “Legalità e periferie: dal disagio sociale all’emancipazione”. Interverranno Antonella Morga, segretaria Cgil Puglia; Emilio Di Conza, segretario Cisl Bat-Foggia; Vincenzo Posa, segretario generale Uil Bat; Amedeo Bottaro, sindaco di Trani; Alessandro Cobianchi, Libera Puglia; Carmine Doronzo, Arci Puglia e Francesco Messina, Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Trani. In precedenza, alle ore 16:00, incontro presso la casa circondariale con i detenuti.

L’obiettivo della Carovana è quello di essere accanto e non solo simbolicamente ma anche materialmente percorrendo tutta l’Italia a quanti operano quotidianamente in difesa del valore della legalità e della democrazia, promuovendo progetti concreti di intervento e di crescita sana nei territori.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Attualità // Scritto da Vito Troilo // 21 ottobre 2015