Lotta, due ori e tre bronzi per le Fiamme Cremisi ai campionati regionali

Sport // Scritto da Vito Troilo // 1 maggio 2016

Lotta, due ori e tre bronzi per le Fiamme Cremisi ai campionati regionali

I successi certificano la crescita costante del movimento guidato dal maestro Francesco Simone

Due vittorie e tre terzi posti per gli atleti biscegliesi del Gruppo Sportivo Fiamme Cremisi cari al maestro Francesco Simone nelle gare di lotta libera disputate sabato 30 aprile al PalaPoli di Molfetta e organizzate dal comitato regionale pugliese della Fijlkam presieduto da Saverio Patscot. 90 i partecipanti, in rappresentanza di otto società, alle competizioni che hanno assegnato i titoli regionali di lotta olimpica maschile e femminile in una giornata nella quale si è svolto anche il Gran Premio Giovanissimi, evento che ha ancora una volta certificato la crescita del movimento Fijlkam e del settore lotta presieduto da Pino Noia.

Il team biscegliese, accompagnato dai tecnici Mauro Sciancalepore e Tommaso Cilardi, si è imposto nella categoria 36kg con Pasquale Ricchiuti e nella categoria 59kg con Mauro Antifora mentre Nicolò Cosmai (categoria 66 kg), Francesco Valente e Domenico Valente (53 kg) hanno conquistato medaglie di bronzo.

L’allenamento del gruppo prosegue a ritmo sostenuto in vista dei campionati italiano Esordienti, che si terranno a Roma domenica 14 maggio.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 1 maggio 2016