LIVE BLOGGING CPD – Vincenzo Valente

Cronaca // Scritto da direttatesting // 28 febbraio 2012

Interviene Vincenzo Valente: Esprimo solidarietà nei confronti dei dipendenti della Casa della Divina Provvidenza, che da oltre 10 giorni manifestano all’ingresso dei cancelli dell’ente. Non è il momento di colpevolizzare nessuno. Da due mesi fa, da quando il consiglio provinciale intervenne sulla questione Opera don Uvs, sono cambiate molte cose. All’epoca il problema era latente ma preoccupava, oggi il problema è evidente, drammatico. Sono d’accordo con il consigliere Di Pierro nel richiamare la parte narrativa del consiglio provinciale monotematico del 30 Dicembre, ma c’è qualcosa da aggiungere.

Voglio richiamare le causa che ci portano oggi a questo stato di cose. La mancata applicazione della delibera 380 del 1999  con cui la Regione Puglia affidava alla Casa della Divina Provvidenza di Bisceglie e Foggia,  centinaia di posti letto in più.
Seguì una fase in cui si diffuse la moda dell’esternalizzazione dei servizi. Nel 2003 venne il piano industriale, che lasciava presagire e sperare il superamento del disequilibrio. Cosa che non avvenne. Il licenziamento di 602 lavoratori sembrò segnare il momento di svolta, ma questa svolta non è mai avvenuta.
Dal 2000 al 2011 nella sola sede di Bisceglie sono stati persi 619  posti di lavoro. Serve oggi fare corpo unico nei confronti dell’ente e recuperare tutti quei posti letti che ci mancano.

Chi è Fabrizio Ardito

Nato a Bari, vivo nella BAT-provincia. Studio Marketing e scrivo per la redazione de "La Diretta nuova", sia cartacea che web.




Cronaca // Scritto da direttatesting // 28 febbraio 2012