LIVE BLOGGING CPD – La sintesi del sindaco e le votazioni

Cronaca // Scritto da direttatesting // 28 febbraio 2012

Prima della votazione del punto all’ordine del giorno, che ha visto unanime il consiglio comunale esprimere consenso per la costituzione di un tavolo di coordinamento che rappresenti l’amministrazione comunale nel confronto con l’Ente Cdp, la Regione e i sindacati, il Sindaco Spina ha sintetizzato la posizione dell’Amministrazione Comunale.

Ringrazio maggioranza e opposizione e ringrazio le associazioni sindacali perché, nel momento più difficile, continuano a pensare ai pazienti.Questo consiglio viene fatto oggi e non prima perché temevo, da sindaco, di essere tacciato di voler entrare a far parte delle dinamiche gestionali dell’ente. Ma ci tengo a precisare che con l’a Casa Divina Provvidenza non ho mai avuto alcun rapporto, né diretto, né indiretto. Oggi che lo stato di fibrillazione ci impone un intervento e che i lavoratori mi investono di un ruolo, mi tocca prendere posizione. In questo momento delicatissimo, in cui si spara al cuore della città, sono convinto che non vi sia scelta migliore che quella di coinvolgere il nostro interlocutore privilegiato, la Regione, nel Consiglio di Amministrazione dell’Ente.  Solo dopo aver quadrato la situazione con gli enti territoriali, proporrei un intervento rafforzativo dei parlamentari. Partiamo di qui, da un tavolo di coordinamento presieduto dal sindaco e composto da un consigliere di maggioranza ed uno di opposizione e che abbia il compito di seguire le evoluzioni della vicenda, di acquisire conoscenze, elaborare proposte ed avviare un dialogo di raccordo tra forze sociali del territorio, parlamentari e consiglieri regionali“.

La proposta è stata accolta da tutti i 22 consiglieri presenti in aula. Al termine dell’intervento, su tutti i volti dei rappresentanti dei lavoratori che hanno assistito alla seduta di consiglio comunale di è disegnata un’espressione di soddisfazione. E anche se il presidio dinanzi ai cancelli della struttura non sarà smontato domattina, per tutti si apre uno spiraglio: perché finalmente la battaglia più importante si è scelto di combatterla insieme, cittadini e istituzioni unite di fronte ad un dramma che minaccia di investire almeno 443 famiglie.

Chi è Fabrizio Ardito

Nato a Bari, vivo nella BAT-provincia. Studio Marketing e scrivo per la redazione de "La Diretta nuova", sia cartacea che web.




Cronaca // Scritto da direttatesting // 28 febbraio 2012