Lions, non basta l’ultimo quarto

Sport // Scritto da Vito Troilo // 4 dicembre 2016

Lions, non basta l’ultimo quarto

Secondo stop stagionale per il team nerazzurro, frutto di una prova non all’altezza delle precedenti

San Severo-Lions Bisceglie 76-68

San Severo: Dimarco 13 (2-3, 3-7), Torresi 20 (4-6, 3-8), Ikangi 11 (3-6, 1-3), Morgillo 2 (1-1, 0-2), Cecchetti 10 (5-8), Quarisa 8 (4-6), Fabi 6 (0-2, 2-3), Ciribeni 3 (1-1, 0-3), Cena 3 (0-1, 0-1). N.e.: Sindoni. Allenatore: Piero Coen.
Lions Bisceglie: Cucco 11 (3-5 da tre), Bruno 20 (2-2, 2-3), Potì 2 (1-2, 0-4), Leggio 2 (1-1, 0-2), Antonelli 4 (2-5), Bartolozzi 14 (4-4, 1-1), Di Emidio 9 (1-4, 2-5), Chiriatti 6 (0-1, 1-3), N.e.: Comollo, Totagiancaspro. Allenatore: Domenico Sorgentone.
Arbitri: Valzani di Martina Franca, Bartolomeo di Cellino San Marco.
Parziali: 11-9; 33-23; 62-37.
Note: nessun uscito per cinque falli. Tiri da due: San Severo 20-34, Lions Bisceglie 11-19. Tiri da tre: San Severo 9-27, Lions Bisceglie 9-23. Tiri liberi: San Severo 9-11, Lions Bisceglie 19-22. Assists: San Severo 22 (Dimarco, Fabi 6), Lions Bisceglie 15 (Cucco 6).

Difficile immaginare di poter espugnare il PalaCastellana di San Severo concedendo agli avversari laghi tratti del confronto. I Lions hanno sfiorato una clamorosa rimonta da -25 nel quarto parziale ma è proprio l’essere sprofondati fino a quel punto il cruccio dei nerazzurri, al secondo stop in dieci incontri di campionato.

Prima frazione punto a punto, aperta e chiusa dai canestri di Ikangi. Le triple di Fabi e Dimarco sono valse il +9 per la squadra di Coen, determinata a conquistare il successo al cospetto di un pubblico caldo e numeroso. San Severo ha fatto dell’intensità difensiva, noto marchio di fabbrica nerazzurro, la chiave di volta della sfida. I lunghi Quarisa e Cena hanno siglato il +13 dauno (27-14), cui Bisceglie ha replicato ricucendo solo parzialmente il gap (29-21 con Bartolozzi al 18°). La rottura prolungata in attacco nei due periodi centrali ha certificato un atteggiamento tutt’altro che all’altezza delle precedenti partite: più lenta del solito la circolazione, troppe le palle perse, poca l’attenzione sull’altro lato del campo. San Severo ha messo in cassaforte il risultato già al 27°, con tre canestri consecutivi dell’ex capitano biscegliese Mauro Torresi (55-31).

Quando il margine tra le due contendenti si è allargato fino al +28 (65-37 con un’altra tripla della guardia di Fermo), i Lions hanno reagito orgogliosamente, rendendo meno netti i contorni di una sconfitta comunque amara per il modo in cui è maturata. Di Emidio, Bartolozzi, Cucco e Bruno hanno soltanto limitato i danni: in ogni caso, il -8 è senz’altro passivo più morbido nella prospettiva del doppio confronto. Giovedì, a Campli, servirà una prestazione da veri Lions per riscattare le ultime due sconfitte esterne.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 4 dicembre 2016