L’IISS Dell’Olio alla scoperta delle opportunità dell’agricoltura e dell’agroalimentare

Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 25 novembre 2016

L’IISS Dell’Olio alla scoperta delle opportunità dell’agricoltura e dell’agroalimentare

Al via un percorso formativo per futuri imprenditori agricoli

IISS “Dell’Olio” e Agromina – ente di formazione professionale accreditato presso la Regione Puglia esperto in finanza agevolata, formazione professionale ed animazione territoriale in agricoltura, siglano un patto per la formazione dei giovani nelle materie agricole e affini.

Una forma di sensibilizzazione alle tante opportunità che ambiente e agricoltura offrono in Puglia all’indomani dell’approvazione del PSR 2014/2020, che di fatto segna un unicum nella scuola e che potrebbe portare ad importanti ripercussioni nel campo delle ambizioni lavorative dei giovani biscegliesi

La partnership è finalizzata a sviluppare percorsi formativi e divulgativi per giovani e le aziende del territorio, con obiettivo non solo di sensibilizzare i giovani diplomandi e diplomati al valore dell’ambiente e dell’agricoltura, ma anche  di creare un costante dialogo tra formazione, mondo del lavoro e future generazioni di imprenditori.

Di nuove opportunità e interventi normativi specifici previsti dal recente PSR si parlerà nell’incontro di questo nuovo percorso di collaborazione, in programma lunedì 28 novembre alle ore 16:00 presso l’Auditorium “Don Tonino Bello” dell’IISS Dell’Olio.

Tema: “Le startup in agricoltura: nuove prospettive occupazionali per i giovani – MIS 6.1 – Aiuto all’avviamento dei giovani imprenditori dell’agroalimentare; MIS 4.1 – Sostegni ed investimenti nelle aziende agricole”.

Interverranno l’agronomo Mauro Guglielmi e il perito agrario Nicolantonio Cassanelli.

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 25 novembre 2016