Liceo “da Vinci”, nuovo sopralluogo dei tecnici del comune sugli spogliatoi

Attualità // Scritto da Cristina Scarasciullo // 20 novembre 2016

Liceo “da Vinci”, nuovo sopralluogo dei tecnici del comune sugli spogliatoi

Gli addetti hanno predisposto l’arrivo dei radiatori per la struttura. Mancherebbe “solo” l’allacciamento del gas

Sembra quasi una barzelletta, invece è tutto vero: ogni volta che la situazione sembra giungere a un punto di svolta, salta fuori un qualche problema che ritarda la consegna delle chiavi della struttura.

Dopo l’ennesimo sopralluogo effettuato dai tecnici del comune sul plesso degli spogliatoi adiacenti alla palestra del liceo “Leonardo da Vinci” di Bisceglie è stato individuato il tassello mancante per ottenere l’agibilità dei locali, realizzati da tre anni e mai dichiarati agibili (leggi qui). Purtroppo la ricerca del tassello richiederà parecchio tempo.

Dal sopralluogo risulterebbe infatti che la struttura non dispone dell’allacciamento del gas, che renderà praticamente inutile l’arrivo, ormai prossimo, dei radiatori richiesti dai tecnici.

La richiesta di allacciamento alla rete non è mai stata inoltrata dalla provincia, che aveva fino a ieri competenza sulle scuole superiori (ora i fondi per il funzionamento sono direttamente assegnati dallo Stato alle scuole) e l’onere di provvedere alla manutenzione degli edifici.

C’è stato un interessamento da parte del comune alla questione, che ha richiesto alla scuola la palestra per poterla assegnare a una delle numerose associazioni sportive della nostra città. Il dirigente scolastico Cristoforo Modugno ha negato l’uso della palestra almeno fino a quando non otterrà l’agibilità della struttura degli spogliatoi.

Questo ritardo ha arrecato danni economici non indifferenti alla scuola, che aveva programmato di riutilizzare la zona degli attuali spogliatoi in altro modo, sfruttando un finanziamento di circa 98 mila euro destinati alla costruzione di strutture adeguate per gli allievi dell’indirizzo coreutico. Il finanziamento non è però mai stato utilizzato, pertanto la scuola ha dovuto restituire la somma per intero.

Si spera che l’interessamento del comune possa accelerare i tempi di consegna, visto che ormai i 120 giorni previsti dal progetto iniziale sono scaduti da diverso tempo.

Cristina Scarasciullo

Chi è Cristina Scarasciullo

Cristina Scarasciullo ha conseguito la maturità scientifica presso il liceo "Da Vinci" di Bisceglie, ed è iscritta alla facoltà di scienze della comunicazione presso l'università degli studi di Bari "Aldo Moro". Collaboratrice di Bisceglie in Diretta, coltiva il sogno di diventare una giornalista d'inchiesta fin da bambina. Il suo punto di riferimento è Giancarlo Siani.




Attualità // Scritto da Cristina Scarasciullo // 20 novembre 2016