VIDEO | Libri nel Borgo Antico: Lino Patruno svela come solo il Sud può risollevare l’Italia

Bisceglie festiva 2015 / Cultura / Libri nel borgo Antico // Scritto da Bartolomeo Pasquale // 30 agosto 2015

VIDEO | Libri nel Borgo Antico: Lino Patruno svela come solo il Sud può risollevare l’Italia


Lino Patruno durante il suo intervento

Lino Patruno durante il suo intervento

il giornalista barese sfoga la sua rabbia contro la denigrazione del Mezzogiorno

Una presentazione esplosiva come un fiume in piena, e questo c’era da aspettarselo da un Lino Patruno che ha coinvolto gli appassionati lettori in via Frisari nella serata di sabato 29 agosto.

Per la rassegna Libri nel Borgo Antico 2015 l’ex direttore di Antenna Sud e de La Gazzetta del Mezzogiorno ha usato una lingua velenosa e tagliente per polemizzare contro quell’opinione collettiva che tanto disprezza l’operato di un Sud Italia, vera forza motrice del paese. E queste parole amare sono state così riportate nel suo nuovo volume, “Il Meglio Sud. Attraversare il deserto e superare il divario”, edito da Rubbettino.

Un deserto che, a detta dello scrittore, è sia umano che economico e i dati sono poco incoraggianti con un tassato di mortalità che supera di gran lunga le nascite, con quasi tre milioni di persone andate via negli ultimi anni, 326 aziende al giorno che chiudono e disoccupazione in aumento vertiginoso.

Da contraltare è necessario superare il grande divario con le potenze del Nord, dal triangolo industriale Torino-Milano-Genova per passare a Roma capitale. Un divario non creato da un vero e proprio stato di fatto ma solo da i pregiudizi di una opinione pubblica sempre più ostile nei riguardi delle regioni meridionali:«Io ho scritto questo libro per scaturire nel lettore due sentimenti particolari. Il primo l’indignazione nei riguardi di un Mezzogiorno trattato alle pezze da tutti, dall’altro l’orgoglio per quello che il Sud è veramente, aldilà delle descrizioni fatte».

La copertina del libro "Il Meglio Sud", edito da Rubettino

La copertina del libro “Il Meglio Sud”, edito da Rubbettino

Sud coincide con la parola “Meglio”, tenuto conto delle eccellenze celate dai mass media o da manuali di economia e ingegneria:«Di eccellenze nate nel meridione ne ho scoperte tantissime e le ho volute anche riportare nel mio testo; non le conoscevo e ne sono rimasto meravigliato così come ne resterete sorpresi voi alla lettura. Sono carne delle nostra carne, appartengono alle nostre terre e meritano molto di più in proporzione ai sacrifici fatti per raggiungere il successo.

Qualche esempio? La nuova Frecciarossa 1000 passerà anche da Bari e la stampa ha ingigantito la questione dicendo che anche da noi arriveranno i treni ad alta velocità. Il Sud qui ha ricevuto solo il “contentino” di riprendere daccapo il possesso di quei locomotori costruiti un paio di anni fa in quel di Brindisi e distribuiti alla rete Nord di Trenitalia. Oppure ricordiamoci che il sensore di ricerca dei marziani è stato fabbricato a Mola di Bari e non a Milano o Torino, né tanto meno prodotto dagli americani; ricordiamoci che abbiamo la maggiore inventrice italiana di aerei superleggeri velocissimi e questa risiede a Monopoli, non dimentichiamoci che i due terzi delle start up nascono al Sud e raggiungono nel giro di pochi anni picchi elevati di guadagno, ricordiamoci infine che il fatturato di molte aziende del Sud è più robusto del fatturato delle imprese di molti stati europei».

Accompagnato alla moderazione dal fratello Nicola, autore di un simpatico siparietto confidenziale col protagonista, Patruno scopre in trecento pagine tutto quello che è stato sempre nascosto agli occhi dei più, ma che fa resistere al Sud quel sogno di un nuovo miracolo italiano come da trent’anni a questa parte non si riesce più a vedere.

Con una Pubblica Amministrazione che non deve essere sempre identificata con le carte “fante, cavallo e re” ma che fa davvero il suo dovere gestendo nel migliore dei modi la cosa pubblica, e con una criminalità organizzata fortunatamente al ribasso rispetto a quello che negli ultimi mesi è scoppiato altrove. Con un post crisi che non deve lasciare il Mezzogiorno d’Italia insabbiato nel deserto.

Intervista: Vito Troilo
Riprese e montaggio: Serena Ferrara

VIDEO | Lino Patruno a Libri nel Borgo Antico presenta “Il meglio Sud”

Chi è Bartolomeo Pasquale

Bartolomeo Pasquale nasce a Molfetta il 15 Gennaio 1987. All'età di dodici anni vince il premio speciale alla seconda edizione del premio scolastico "Vincenzo Fata" con il video-report dal titolo "Bisceglie in dieci minuti". Redattore per Bisceglie in diretta dal 2008, è stato presentatore per programmi radiofonici, spettacoli e contest, conseguendo il titolo di giornalista pubblicista nel 2010. Laureato in Giurisprudenza con tesi in Diritto del Lavoro presso l'Università degli Studi di Bari, è praticante avvocato dal Novembre 2012.




Bisceglie festiva 2015 / Cultura / Libri nel borgo Antico // Scritto da Bartolomeo Pasquale // 30 agosto 2015