Libera in corteo ad un mese dalla strage dei 900 migranti che volevano raggiungere l’Italia

Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 16 maggio 2015

Libera in corteo ad un mese dalla strage dei 900 migranti che volevano raggiungere l’Italia


Durante il corteo, racconterà la proria esperienza, chi ha attraversato il Mediterraneo da profugo

Arcigay BAT, Azione Cattolica, Arci Open Source, Caritas cittadina Bisceglie, Cineclub Canudo, Cgil Bat, Etnie APS Onlus, Gruppo Giovani 063 di Amnesty International, Laboratorio Urbano Palazzo Tupputi, Mosaico di pace, Pax Christi Punto Pace Bisceglie, Pastorale Giovanile e Pastorale sociale di Bisceglie e Presidio Libera Bisceglie “Sergio Cosmai”. Sono tante le associazioni promotrici del coro che martedì 19 maggio, alle ore 20.00, partirà dalla Stazione di Bisceglie per commemorare la “strage dei migranti” del 19 aprile, in cui 900 migranti, tra donne, bambini e uomini, di cui tanti chiusi nella stiva, hanno perso la vita in mare.

Perché il mar Mediterraneo non sia più un Mare Monstrum, (è stata la destinazione ultima di oltre 40.000 persone solo tra il 2000 e il 2012), occorre innanzitutto ricordare. E per ricordare, restituendo dignità a queste vittime ignote, la rete di associazioni biscegliesi impegnate per i diritti umani ha organizzato un corteo che, la sera di martedì 19 maggio, si snoderà nel centro della città. Una iniziativa spontanea, che gli organizzatori commentano così: “Da subito abbiamo avvertito l’esigenza di non guardare dall’altra parte e – in maniera spontanea – di cominciare dalla storia delle persone, dalle morti che non hanno un nome per poi andare oltre il ricordo e costruire possibili percorsi insieme”.

IL PERCORSO

Il corteo partirà dalla stazione di Bisceglie e, attraversando via Aldo Moro, farà tappa presso piazza Vittorio Emanuele II per ascoltare la voce diretta di chi attraversa il mare per giungere sulle coste in cerca di vita. Il corteo terminerà sul porto di Bisceglie.

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 16 maggio 2015