L’exploit di Elena Di Liddo sui 100 farfalla: quarto tempo europeo e ottavo mondiale del 2014

Sport // Scritto da Vito Troilo // 13 giugno 2014

L’exploit di Elena Di Liddo sui 100 farfalla: quarto tempo europeo e ottavo mondiale del 2014


Elena Di Liddo insieme al suo tecnico Raffaele Girardi

Elena Di Liddo insieme al suo tecnico Raffaele Girardi

Serata magica per lo sport biscegliese.

Elena Di Liddo ha realizzato un’impresa per certi versi clamorosa, non foss’altro per la rapidità con cui ha migliorato il suo personale di quasi un secondo: il 57″73 nuotato nella finale del “Trofeo Sette Colli” allo Stadio del nuoto di Roma è la terza migliore prestazione italiana di tutti i tempi sui 100 farfalla, il quarto crono a livello europeo e l’ottavo mondiale del 2014. Soltanto Ilaria Bianchi, detentrice del record italiano con 57″27, era scesa sotto i 58″ prima di Elena Di Liddo.

«Avevo preparato questa gara nei minimi dettagli. Nelle ultime gare e negli allenamenti avevo provato ottime sensazioni e questo risultato mi ha dato le conferme. Sono molto felice» le prime parole della 21enne, emozionatissima al termine della gara che l’ha definitivamente resa una nuotatrice di alto livello internazionale con notevoli margini di miglioramento. Doveroso sottolineare i meriti del tecnico e mentore Raffaele Girardi.

Quella di Roma è stata una gara spettacolare: la svedese Sara Sjoestroem, col suo 56″80, ha stabilito la migliore prestazione mondiale dell’anno.

La medaglia d’oro sui 100 farfalla agli ultimi Campionati Europei di Debrecen, in Ungheria (2012), fu vinta, in assenza di Sara Sjoestroem (detentrice del record continentale con 56″06) dalla norvegese Ingvild Snildal con un tempo (58″04) più alto di quello fatto registrare venerdì da Elena Di Liddo, che peraltro nuotò in 1’00″11 uscendo di scena in batteria.

In questo momento, nuotare un tempo sui 57″73 significa lottare per una medaglia europea ed entrare in una finale mondiale a confronto con la statunitense Dana Wollmer (recordwoman mondiale), la cinese Lu Ying e l’australiana Alicia Coutts.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 13 giugno 2014