LETTERA APERTA AL SINDACO DAL COMITATO IN DIFESA DI PIAZZA SAN FRANCESCO

Attualità // Scritto da Vito Troilo // 17 febbraio 2014

LETTERA APERTA AL SINDACO DAL COMITATO IN DIFESA DI PIAZZA SAN FRANCESCO


Progetto piazza San Francesco

Progetto piazza San Francesco

Il comitato in difesa di piazza San Francesco, recentemente costituito, ha indirizzato una lettera aperta al sindaco Francesco Spina con richiesta di incontro sul progetto di riqualificazione della piazza.

La lettera aperta è stata protocollata lunedì mattina e girata anche agli organi d’informazione. La pubblichiamo integralmente:

Apprendiamo dalla stampa che nei giorni scorsi si è tenuta una riunione tra Lei e i rappresentanti di alcune associazioni di commercianti riguardante la riqualificazione di piazza San Francesco e che in quella riunione avrebbe rassicurato gli stessi rappresentanti circa la condivisione tra l’amministrazione comunale e le stesse associazioni del nuovo progetto di riqualificazione.

Nulla si è detto, a quanto risulta dalle note di stampa, sulla salvaguardia delle querce esistenti, del verde e della struttura storica della piazza. Vogliamo ricordarLe che piazza San Francesco è un bene comune che appartiene a tutti i cittadini e non già a singole categorie. Ricordiamo inoltre che nel servizio giornalistico di TeleNorba seguito al nostro comunicato stampa di alcune settimane fa l’amministrazione comunale, per voce del vicesindaco Vittorio Fata, ha dichiarato la sua disponibilità alla salvaguardia del verde in piazza San Francesco.

Questa disponibilità però deve essere seguita da atti concreti, ovvero ci preme conoscere come il progetto verrà cambiato, se l’architettura storica della piazzetta verrà conservata, quali interventi saranno effettuati per migliorare l’estetica della stessa, con particolare riferimento alle aiuole e alla pavimentazione e come verranno tutelati gli alberi di quercus ilex ivi esistenti cioè i lecci. Su quest’ultimo punto riteniamo importante focalizzare l’attenzione al fine di realizzare una pavimentazione che non soffochi i lecci esistenti e che quindi non perpetui gli errori commessi in piazza Vittorio Emanuele.

Ci chiediamo se c’è ancora tempo affinché si possa lanciare un concorso di idee tra più studi di progettazione, pratica questa che sarebbe auspicabile per tutte quelle opere pubbliche che intervengano su siti storici e di elevata valenza estetica.

Per questo il comitato di tutela di piazza San Francesco Le chiede un incontro formale al fine di sottoscrivere l’impegno sulla tutela della piazza, impegno verbalmente preso con il nostro comitato e con la cittadinanza attraverso tv e stampa locale.

Chiediamo perciò che i lavoro vengano effettuati con queste precise richieste: lasciare inalterato il patrimonio arboreo esistente; rispettare la conformazione della piazza dal punto di vista storico e architettonico; tutelare il verde all’interno della piazza lasciando la forma delle aiuole esistenti e che l’intervento di riqualificazione non danneggi le radici degli alberi.

Confidando in un suo cortese e sollecito riscontro circa la nostra richiesta di incontro, ribadiamo che il Comitato non smobilita ma mantiene alta l’attenzione sul nuovo progetto e che vigileremo circa il corretto svolgimento dei lavori di riqualificazione al fine di evitare precedenti errori che hanno portato alla perdita di elementi arborei di notevole pregio.

COMITATO IN DIFESA DI PIAZZA SAN FRANCESCO (Sottoscrivono Circolo IDV “Peppino Impastato”; Cittadini a 5 Stelle in MoVimento; Federazione dei Verdi – Bisceglie; Legambiente Trani-Bisceglie; Bisceglie SOS Rifiuti; Bisceglie Vecchia Extramoenia; Puglia Scoperta).

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Attualità // Scritto da Vito Troilo // 17 febbraio 2014