LETTERA APERTA A GIANNI NAGLIERI

Politica // Scritto da Vito Troilo // 2 giugno 2015

LETTERA APERTA A GIANNI NAGLIERI


Il mittente è Tommaso Galantino, esponente del gruppo “Il PD che vogliamo” che ha contribuito all’elezione di Ruggiero Mennea, primo suffragato a Bisceglie, in consiglio regionale

Il vicesegretario cittadino del Partito Democratico, Gianni Naglieri, è il destinatario di una lettera aperta che Tommaso Galantino, esponente del gruppo “Il PD che vogliamo”, gli ha voluto scrivere in seguito a quanto affermato in una nota pubblicata dal nostro sito (link) con cui lo stesso Naglieri ha voluto corroborare le prime dichiarazioni rilasciate dal segretario Roberto Rigante.

Come noto, “Il PD che vogliamo” ritiene ormai maturi i tempi per il passaggio del Partito Democratico nella maggioranza consiliare che sostiene il sindaco Francesco Spina, coordinatore provinciale delle tre liste civiche che hanno sostenuto Michele Emiliano partecipando all’elezione in consiglio regionale di Sabino Zinni, che a sua volta troverà nell’assemblea di via Capruzzi un validissimo compagno d’avventura in Ruggiero Mennea, il candidato fortemente supportato da “Il PD che vogliamo”, primo suffragato a Bisceglie.


«Petali di rose, coriandoli e stelle filanti piovono sul locale PD all’indomani di ogni competizione elettorale.

Il protagonista? Il solito, il migliore di tutti.

E’ bello, è bravo, intelligente, impareggiabile sul piano dialettico e culturale, esercita un fascino irresistibile.

Ha il fiuto dell’animale politico e possiede molte verità. Parla ex cattedra e difficilmente si sbaglia. E’ una straordinaria risorsa che tutti i partiti vorrebbero avere.

Ha il talento raro e nascosto del vero leader e del campione di razza. Si batte come un leone per l’unità del Partito, per il pluralismo e i diritti degli altri, contro il pensiero unico.

Sempre umile e modesto, generoso e di bocca buona con tutti, tollerante con chi all’interno del PD la pensa diversamente da lui, non sparla mai di loro e da autentico democratico e costruttore di pace lavora per il dialogo fino a fare invidia persino a quel Pietro l’Aretino “che di tutti disse mal fuorché di Cristo….”.

Per la saggezza con cui accetta la diversità politica provoca allarme e dispiacenza  anche in quei manichei che vedono tutto il bene dalla parte loro e tutto il male dalla parte degli altri.

A pensarci bene è la maglia rosa del PD a Bisceglie, conquistata con tanti successi conseguiti e con la classe pura di cui è dotato.

Alla bella età di quasi cinquant’anni ha al suo attivo un invidiabile palmares.

Peccato, però, che a tutt’oggi non ha ancora ricoperto alcun incarico elettivo istituzionale per “miracol mostrar”.

Grazie Gianni, sei unico. Sei la guida sicura ed il prestigioso Maestro di cui abbiamo veramente bisogno per crescere in consensi in un momento in cui la politica è poco apprezzata.

Continua così! Sei sulla strada giusta.

Ad maiora!

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Politica // Scritto da Vito Troilo // 2 giugno 2015