Le ragazze della scuola media “Monterisi” qualificate per la finale nazionale dei Campionati Studenteschi

Sport // Scritto da Vito Troilo // 29 aprile 2016

Le ragazze della scuola media “Monterisi” qualificate per la finale nazionale dei Campionati Studenteschi

Hanno centrato il pass per le gare di Roma (31 maggio-2 giugno) anche due ragazzi

La squadra Cadette della scuola media “Riccardo Monterisi” si è brillantemente qualificata per la finale nazionale dei Campionati Studenteschi di atletica leggera, che si svolgeranno a Roma dal 31 maggio al 2 giugno. Il team, accompagnato dagli insegnanti di scienze motorie Mauro Di Pierro e Saverio Milillo, si è imposto nella fase regionale sopravanzando l’istituto “Giovanni Bovio” di Foggia e la scuola “don Bosco” di Grottaglie. Fra i risultati di rilievo, successo per Antonella Todisco sugli 80 metri piani (10″50), Valeria Lacavalla nel salto in lungo (4.21), Margherita Tritto nel lancio del vortex (37.07) e la staffetta 4×100 composta da Lacavalla, De Feudis, Uva e Todisco (56″40). Secondo posto per Emanuela Colamartino sui 1000 metri (3’57”), Silvia De Feudis sugli 80 metri ostacoli (18″5), Chiara Salerno nel getto del peso (7.15), Antonella Uva nel salto in alto (1.10).

In campo maschile Corneliu Gonta si è imposto nel salto in alto (1.55), Gemechis Paparella ha primeggiato sugli 80 metri ostacoli (12″1) mentre Valerio Rubini si è classificato secondo nel lancio del peso (9.79). Gonta e Paparella, pur non facendo parte dell’istituto che si è qualificato, hanno comunque guadagnato il diritto a partecipare alla finale nazionale per effetto del successo nelle gare individuali, al pari di Sara Di Leo che ha trionfato nel salto in alto.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 29 aprile 2016