Le biscegliesi candidate? Sulla media nazionale, ma…

Politica // Scritto da direttatesting // 24 aprile 2011

Saremmo noi diversi dalle altre realtà italiane? No, almeno in teoria: 138 sono le donne candidate al Consiglio Comunale su un totale di 644 eleggibili (poco più del 21%); tuttavia è poco credibile arrivare a eleggere 5 o 6 donne (cifra che ci porterebbe poco oltre la media nazionale) nella marea di candidati a questa tornata elettorale. Il Sindaco uscente Spina detiene il record di donne candidate, sostenuto com’è da 96 aspiranti consigliere (il 23,5% dei candidati della sua coalizione), contro il candidato Pasquale Musci sostenuto da 9 donne (il 18,8% dei candidati della sua coalizione) e dall’On. Napoletano già Sindaco sostenuto da 33 candidate (il 17,6% della sua coalizione). Lo scettro di partito con più candidate va a Fuori dal Comune (Spina) nelle cui liste ci sono 16 donne e 6 uomini, mentre nella stessa classifica come peggior partito troviamo la Democrazia Cristiana (Spina) con una lista tutta al maschile. Che dire? Il mondo stenta a diventare rosa – e non mi sto riferendo al colore che andava di moda qualche anno fa – e noi non siamo l’eccezione. Ma sentitamente spero che qualcosa si muova, sebbene l’idea che espressi il mese scorso con l’articolo dei giovani politici vale ancora: non importa che la politica sia fatta da un uomo o da una donna, da un omosessuale o da un transessuale, da un/una giovane o da un/una vecchio/a; l’importante è che la politica (e i politici) abbiano le idee chiare e le proposte buone per la società e non solo per alcuni.

Chi è Fabrizio Ardito

Nato a Bari, vivo nella BAT-provincia. Studio Marketing e scrivo per la redazione de "La Diretta nuova", sia cartacea che web.




Politica // Scritto da direttatesting // 24 aprile 2011