“Le Beffe delle Donne” in mostra al Castello di Bisceglie

Attualità // Scritto da Elisabetta De Mango // 16 novembre 2016

“Le Beffe delle Donne” in mostra al Castello di Bisceglie

Storie e illustrazioni a km0 de “Le Vanvere”

Venerdì 18 novembre alle ore 19:00, esattamente una settimana prima della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, verrà inaugurata, nella Sala della Bifora del Castello di Bisceglie, la mostra “Le Beffe delle Donne”.

L’esposizione, che raccoglie 30 opere di autori diversi, è curata da “Le Vanvere”, in collaborazione con Collettivo Zebù.

“Le Vanvere – Storie e illustrazioni a km0” fondono la creatività e l’originalità di quattro illustratrici toscane- Camilla, Celina, Giulia e Lisa-diverse per menti e stile, ma unite dal desiderio di parlare di illustrazione, di grafica, di cucina, di street art e soprattutto legate dalla volontà di valorizzare le cose più belle e colorate che si nascondo sotto i colli della loro amata Toscana.

Locandina dell'evento

Locandina dell’evento

Presentata in anteprima durante il Ludicomix, la mostra trae ispirazione dalla settima giornata del Decameron di Giovanni Boccaccio, dedicata alle beffe delle mogli verso i loro mariti.

«Si ragiona delle beffe, le quali, o per amore o per salvamento di loro, le donne hanno già fatto a’ lor mariti, senza essersene avveduti o sì» [Decamerone – Settima Giornata, introduzione].

La forza irresistibile degli impulsi amorosi spinge le donne protagoniste di queste pagine ad avventurarsi con gli amanti, inventando fandonie per nascondere le tresche ai mariti creduloni. Una forma più ardita di quell’amore laico che il poeta certaldese ha analizzato in tutte le sfumature: un nuovo modo di considerare la donna, elevandola a protagonista indiscussa della sua opera.

È proprio da questa rivoluzione morale che Le Vanvere partono per lanciarsi in una riflessione sulla figura femminile e sui suoi lati più privati. Una visione a tutto tondo delle donne che, come nell’opera del Boccaccio, sono astute e si ingegnano per ribellarsi, sempre garbatamente, alla loro sorte.

In mostra:  Lotti – Marinangeli – Poroli – Melarancio – Tomai – Sorrentino – Giustozzi – Martoz –Menetti – Falorsi Bernardo “Rupe” Anichini – Bastet – Gloria Belardinelli – Arianna Bellucci – Lucrezia Benvenuti – Caterina Betti – Nora Camarri – Jessica Cecchi – Denise Damanti – Alexander Daniloff – Federico Fiorenzani – Serena Fiorini – Giovanni Frasconi – Kiki Spiki – Margherita “La Tram” Tramutoli – Giulia Lombardo – Federica Passani-Indira Rodriguez – Marta Sorte.

La mostra, patrocinata dal Comune di Bisceglie, sarà visitabile fino all’8 dicembre, durante gli orari di apertura del Castello.

Per info: 3408404832; 3496392494; info@zonaeffe.it




Attualità // Scritto da Elisabetta De Mango // 16 novembre 2016