Le Anonime definizioni di Natale Buonarota inaugurano la rassegna dei pomeriggi Vesparossa

Cultura // Scritto da Cristina Giovenale // 3 novembre 2015

Le Anonime definizioni di Natale Buonarota inaugurano la rassegna dei pomeriggi Vesparossa


Si rinnova il sodalizio con la Falvision editore. Anonime definizioni segue a Cristalli nel buio di una notte qualunque

12108830_429095933947770_5577616911866992637_n

La locandina dei pomeriggi di Vesparossa

E’ con il poeta biscegliese Natale Buonarota che prenderà il via giovedì 5 novembre, la rassegna curata dalla libreria Vesparossa “Incontri con l’autore sorseggiando un buon thè“; protagonista sarà l’ultima fatica letteraria di Buonarota, un raccolta di poesie dal titolo Anonime definizioni (Falvision editore) che sarà presentata al pubblico alle ore 18.00 nella cornice della libreria biscegliese Vesparossa. Modera l’incontro la professoressa e giornalista di Bisceglieindiretta Elisabetta de Mango.

 

Il libro è stato presentato la prima volta a Corato, adesso è la volta di Bisceglie

E’ dallo scorso settembre che Anonime definizioni è disponibile nelle librerie. La prima della raccolta ha avuto luogo a Corato, grazie al sodalizio con l’associazione coratina Agorà 2.0.

L’autore ha suddiviso il libro in tre parti, dove intende far rivivere i versi d’importanti poeti, continuandoli e li reinterpreta in chiave moderna. Capisaldi della letteratura mondiale come Baudelaire, Neruda, Prèvert, Leopardi, Hikmet, Shakespeare, Quasimodo, Ungaretti, Garcia Lorca sono stati oggetto di reinterpretazione.

Il caso ha ispirato la genesi di Anonime definizioni: “Ero in un ipermercato, quando ho appoggiato lo sguardo su di un libro in offerta: un compendio di tutti i poeti a partire da Virgilio fino ad Alda Merini. L’ho comprato e, nel leggerlo, mi è balenato il pensiero: perché non far rivivere questi poeti? Perché non continuare le loro poesie? Perché non rendere attuale il loro pensiero?“, così ha raccontato Buonarota stesso nel corso di un’intervista rilasciata a Bisceglieindiretta.

Seguono poi due sezioni, in cui vi sono le illustrazioni di Bolivar (nome d’arte di Mario Pennelli, altra penna della FalVision) e le poesie di Natale Buonarota.

L’ingresso all’evento è libero e gratuito. La cittadinanza è invitata.

Cristina Giovenale

Chi è Cristina Giovenale

Giornalista pubblicista dal 2009, laureata con lode in Filologia Moderna collabora con Biscegliendiretta dal 2006. Ha lavorato come giornalista per l'ATS-agenzia telegrafica Svizzera e per l'ufficio stampa dell'ambasciata d'Italia a Berna. Ha anche collaborato con il Corriere del Mezzogiorno, dorso pugliese del Corriere della sera.




Cultura // Scritto da Cristina Giovenale // 3 novembre 2015