LE ANCELLE E I PAZIENTI DEL DON UVA DA PAPA FRANCESCO

Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 6 giugno 2013

LE ANCELLE E I PAZIENTI DEL DON UVA DA PAPA FRANCESCO


Ancelle della Divina Provvidenza in Piazza San PietroLa Giornata dell’Ambiente, per le Ancelle della Divina Provvidenza , gli operatori e i pazienti dell’Opera don Uva di Bisceglie e Foggia è stata una giornata di festa e di fede. In pellegrinaggio da  Papa Francesco, in Vaticano hanno rinnovato l’atto di fratellanza siglato oltre novant’anni fa dal padre fondatore dell’ospedale Casa della Divina Provvidenza.

 Ad accompagnare i pazienti, centocinquanta tra medici, infermiere, fisioterapiste, educatrici, assistenti sociali, operatori dei due complessi ospedalieri ed una rappresentanza delle suore della Congregazione delle Ancelle della Divina Provvidenza.

 L’incontro col Santo Padre Papa Francesco riveste significato di particolare valore, se si pensa che sino a poche settimane fa le suore argentine di Buenos Aires della Congregazione hanno avuto rapporti diretti e frequenti con l’allora Cardinale Jorge Mario Bergoglio. E’ da anni, infatti, che in America Latina (Argentina, Paraguay e Perù) vive una parte assai attiva della Suore di Don Uva, impegnate nella testimonianza più piena della carità assistenziale verso i malati, siano essi disabili, orfani, malati teriminali o giovani affetti dall’AIDS.

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 6 giugno 2013