LAVORO E OCCUPAZIONE: UN PONTE FRA ITALIA E SPAGNA

Attualità // Scritto da Bartolomeo Pasquale // 25 ottobre 2012

LAVORO E OCCUPAZIONE: UN PONTE FRA ITALIA E SPAGNA


La disoccupazione  ha raggiunto livelli senza precedenti ed è proprio per questo che è diventato prioritario porre il lavoro al centro delle politiche economiche e sociali. Il livello di povertà nel mondo, anche tra coloro che hanno un lavoro, mostra l’urgenza di creare più posti di lavoro dignitosi e produttivi. Gli scarsi risultati conseguiti nella creazione di condizioni di lavoro dignitose a livello mondiale dimostrano quanto sia necessario un maggiore coordinamento internazionale delle politiche macroeconomiche ed una forte concertazione nazionale sulle politiche attive del mercato del lavoro.

Su questo tema si è focalizzato il convegno, tenutosi martedì presso la sala Aldo Moro della facoltà di Giurisprudenza barese, dal titolo “Lavoro e occupazione: crisi attuale e prospettive”.

L’ incontro, organizzato dal Centro studi Diritto dei lavori presieduto dal professor Gaetano Veneto con la collaborazione dell‘avvocato biscegliese Antonio Belsito, ha visto discutere in rassegna esperti nel campo del diritto del lavoro marcando l’impronta su rimedi che le istituzioni e le parti sociali devono trovare ai fini della risoluzione di questa piaga.

Interessante è stato il parallelismo fra i deficit occupazionali in Italia ed in Spagna, grazie all’intervento del docente di Diritto del Lavoro dell’Università di Valencia Fernando Fit Ortega, nonchè le dichiarazioni di Michele Vinci, Presidente della Confindustria Bari, e del Segretario regionale Uil Aldo Pugliese.

La risoluzione parte dalla fonte:  l’Organizzazione internazionale del lavoro ha fra gli obiettivi quello di condurre tutti ad un lavoro produttivo e scelto in piena autonomia, individuando le politiche più adatte alla creazione di posti di lavoro dignitosi e giustamente remunerati.

Aiutare imprenditori e lavoratori ad uscire dall’economia informale è possibile. Questo presuppone delle strategie articolate per elevare il livello di competenza e produttività delle persone, il miglioramento delle leggi e la loro applicazione, lo sviluppo di istituzioni di assistenza.

Chi è Bartolomeo Pasquale

Bartolomeo Pasquale nasce a Molfetta il 15 Gennaio 1987. All'età di dodici anni vince il premio speciale alla seconda edizione del premio scolastico "Vincenzo Fata" con il video-report dal titolo "Bisceglie in dieci minuti". Redattore per Bisceglie in diretta dal 2008, è stato presentatore per programmi radiofonici, spettacoli e contest, conseguendo il titolo di giornalista pubblicista nel 2010. Laureato in Giurisprudenza con tesi in Diritto del Lavoro presso l'Università degli Studi di Bari, è praticante avvocato dal Novembre 2012.




Attualità // Scritto da Bartolomeo Pasquale // 25 ottobre 2012