L’ASSOCIAZIONE AVVOCATI BISCEGLIE A FIANCO DEI CITTADINI

Attualità / Sociale // Scritto da Bartolomeo Pasquale // 6 febbraio 2014

L’ASSOCIAZIONE AVVOCATI BISCEGLIE A FIANCO DEI CITTADINI


Giustizia

Giustizia

Un periodo di crisi senza precedenti che affianca anche le categorie professionali ai comuni cittadini: l’Associazione Avvocati Bisceglie, nella persona del vicepresidente nonché addetto alle relazioni esterne, Avv. Onofrio Musco, lancia così un importante messaggio allo scopo di creare una solida sinergia con i privati.

L’Avvocatura è  professione  al servizio della comunità, che tutela anche diritti fondamentali previsti dalla Costituzione, modifiche e recenti interventi normativi, frutto non concertativo con la categoria limiteranno  come già limitano, l’accesso alla richiesta di Giustizia di aziende e comuni cittadini  .

Anche l’ Associazione Avvocati Bisceglie porrà in essere azioni di protesta, ovviamente  costruttive e propositive,  non senza però informare la cittadinanza che purtroppo non trarrà benefici da questo stato di cose,   qualora non vi siano immediate modifiche, tese a fare della Giustizia strumento di garanzia e tutela non solo  in ossequio alle norme, ma anche supportato da una ragionevole durata dei  processi .

Altri  Fori  hanno  già organizzato  iniziative forti  di  protesta, sottolineando l’importanza delle questioni  in campo che  RIGUARDANO  ANCHE I CITTADINI.

Come ad esempio  il Foro  di  Napoli  che ha diffuso  un volantino  intitolato “Gli avvocati protestano per i tuoi diritti, credi che non ti riguardi?”  invitando  ad una manifestazione che si terrà a Roma il 20 Febbraio prossimo, ed elencando le principali innovazioni/gabelle che ancora una volta renderanno  difficile l’accesso  alla Giustizia; nel dettaglio per difendere i propri diritti bisogna:

– pagare per il tentativo di mediazione obbligatoria;

– pagare per rivolgerti al giudice civile;

– se perdi la causa, devi pagare una tassa per sapere i motivi per cui hai perso;

– se vuoi fare un appello la tassa precedente viene aumentata del 50%;

– se si vuole ricorrere in Cassazione, la tassa si raddoppia ancora;

– e se perdi, si raddoppia ancora un’altra volta;

– se malauguratamente devi anche ricorrere al Tar, bisogna pagare una tassa di almeno 650 euro

– e stessa tassa per ogni singola impugnazione

– bisogna inoltre pagare una tassa per ogni accertamento tributario che impugni

Insomma un vero  e proprio  aumento indiscriminato, per un sistema che di contro, nella maggior parte dei  casi offre un servizio assai discutibile per organizzazione e tempistica.

L’Associazione Avvocati  Bisceglie nelle sue attività a supporto della categoria e dell’avvocatura cittadina, non si sottrarrà a fare opera di informazione,  per chi  apparentemente potrebbe essere estraneo a  vicende che invece coinvolgono senza dubbio tutti  i tessuti  produttivi, i lavoratori  e i cittadini in genere.

Saranno diverse le azioni  di informazione,  anche  a mezzo  stampa, che il direttivo dell’Associazione sta  preparando; infatti,  a breve e di  seguito a questo  comunicato,  si  cercherà di  fare informazione  sia ad aziende che a privati  per ciò che attiene il mondo  bancario e finanziario.

Poiché alcuni  istituti  di  credito tramite le proprie filiali  pongono  in essere comportamenti sicuramente discutibili, in danno alle imprese ed ai  cittadini, dimenticando che Banca è impresa (quindi rischio) e può esercitare detta attività non solo per far raccolta o speculazioni, ma anche a supporto  di  iniziative imprenditoriali  e  per le famiglie.  Mentre per chi è già cliente  si è chiamati  solo ad adempiere al pagamento  di  esosi  interessi, nel migliore dei casi, o ad un rientro  immediato;  quando invece la Banca dovrebbe ulteriormente aiutare l’imprenditore in un periodo  di  crisi  come questo, addirittura allargando la morsa del credito.

Per chi invece vorrebbe accedere al credito  la cosa in questo  momento  è praticamente impossibile .

Chi è Bartolomeo Pasquale

Bartolomeo Pasquale nasce a Molfetta il 15 Gennaio 1987. All'età di dodici anni vince il premio speciale alla seconda edizione del premio scolastico "Vincenzo Fata" con il video-report dal titolo "Bisceglie in dieci minuti". Redattore per Bisceglie in diretta dal 2008, è stato presentatore per programmi radiofonici, spettacoli e contest, conseguendo il titolo di giornalista pubblicista nel 2010. Laureato in Giurisprudenza con tesi in Diritto del Lavoro presso l'Università degli Studi di Bari, è praticante avvocato dal Novembre 2012.




Attualità / Sociale // Scritto da Bartolomeo Pasquale // 6 febbraio 2014