La terra trema ancora: scossa di magnitudo 6.5 tra Norcia, Castelsantangelo sul Nera e Preci. Avvertita anche a Bisceglie

Cronaca // Scritto da Serena Ferrara // 30 ottobre 2016

La terra trema ancora: scossa di magnitudo 6.5 tra Norcia, Castelsantangelo sul Nera e Preci. Avvertita anche a Bisceglie

Le testimonianze dei biscegliesi residenti nel centro Italia

Aggiornamenti in tempo reale

È la scossa più forte tra le 1400 che in tre giorni hanno fatto tremare il centro Italia. Alle ore 7:41, un sisma con epicentro tra Norcia , Castelsantangelo sul Nera e Preci e magnitudo 6.5, ha sconvolto ancora il paese. Il devastante terremoto de L’Aquila nel 2009 registrò una magnitudo 6.3.

La scossa delle 7:41 registrata dalla stazione sismografica de L'Aquila

La scossa delle 7:41 registrata dalla stazione sismografica de L’Aquila

La zona, che vive un clima da Apocalisse da mercoledì 26 ottobre, è stato avvolta da una enorme nuvola di polvere e detriti. Sgretolata la cattedrale di Norcia, messa in sicurezza poche ore prima del nuovo episodio. Incalcolabili al momento, gli ulteriori danni a cose e persone.

Tutto il centro Italia ha tremato con violenza, negli oltre 30 infiniti secondi che hanno gelato il cuore del Paese. Una studentessa biscegliese domiciliata a Roma testimonia di essere «stata scaraventata giù dal letto a causa del sisma». In tutta la capitale la metropolitana è stata resa inaccessibile per ragioni di sicurezza.  

Anche a Terni, biscegliesi testimoniano che «le pareti tremano, i quadri dondolano» mentre la percezione di paura cresce, alimentata dall’aggiornamento dei dati dei sismografi.

Il fenomeno rilevato dal sismografo di Conversano: notare l'intensità del colore rosso in corrispondenza delle ore 7:40

Il fenomeno rilevato dal sismografo di Conversano: notare l’intensità del colore rosso in corrispondenza delle ore 7:40

In assenza di comunicazioni da parte dell’Ingv, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia il cui sito web risulta da ore irraggiungibile,  si raccolgono testimonianze ed emozioni dal basso. Sono offline, perché intasate, anche le sezioni sui terremoti di numerosi siti internet di informazione meteorologica.

Ad Ussita è crollato anche il cimitero, tra gli ultimi baluardi di un paese reso fantasma dal sisma in poche decine di ore.

In Puglia, inclusa Bisceglie, in molti dichiarano di aver percepito la scossa considerevolmente, così come a Napoli, Genova e persino a Bolzano. .. Decine le segnalazioni ai Vigili del Fuoco di Bari.

ORE 8.29: Il Centro Italiano di Vulcanologia corregge i dati relativi all’intensità della scossa. La magnitudo è di 6.6 e non 6.1 come inizialmente dichiarato dai tecnici. La scossa, localizzata dalla rete simica dell’Ingv, è avvenuta alla profondità di circa 10 chilometri. Altre due scosse sono avvenute a distanza di pochi minuti. Alle ore 8:29 un nuovo episodio: per i sismologi non si tratta ancora dell’ultimo della serie.

La scossa è stata avvertita chiaramente anche a Napoli, Genova e persino a Bolzano. Commenti di gente terrorizzata sui social network. Il premier Matteo Renzi è in contatto con il capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio, che è a Rieti dopo la nuova forte scossa di terremoto.

Massima allerta per la Protezione Civile, ormai permanentemente mobilitata.

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Cronaca // Scritto da Serena Ferrara // 30 ottobre 2016