LA GUARDIA DI FINANZA RITROVA ORDIGNO BELLICO NEL MARE DI BISCEGLIE

Cronaca // Scritto da La Redazione // 31 agosto 2013

LA GUARDIA DI FINANZA RITROVA ORDIGNO BELLICO NEL MARE DI BISCEGLIE


I Sommozzatori della Guardia di Finanza di Bari, durante una normale attività di ispezione subacquea della costa, hanno rinvenuto, nelle acque antistanti Bisceglie ad una profondità di 15 metri, un ordigno bellico tipo siluro, verosimilmente risalente alla seconda guerra mondiale, immediatamente sottoposto a sequestro.

L'ordigno ritrovato dai sommozzatori della Finanza

L’ordigno ritrovato dai sommozzatori della Finanza

Nelle adiacenze del siluro, sul fondo del mare, i Finanzieri hanno rinvenuto numerosi panetti di materiale esplosivo del tipo Tritolo (TNT), già estratti dall’ordigno da parte di ignoti, che li avrebbero successivamente recuperati e presumibilmente utilizzati per altre attività illecite.

Il pronto intervento dei Sommozzatori delle Fiamme Gialle ha – tra l’altro – consentito la repentina messa in sicurezza della zona circostante; rapidamente intervenuti sul posto, gli specialisti subacquei del Nucleo Sminamento Difesa Antimezzi Insidiosi (S.D.A.I.) della Marina Miliare di Taranto hanno provveduto al brillamento dell’ordigno.




Cronaca // Scritto da La Redazione // 31 agosto 2013